LA RISERVA DI MOLENTARGIUS: LO SPETTACOLO DEI FENICOTTERI ROSA NEL GRANDE STAGNO DI CAGLIARI

di BENEDETTA PIRAS

Una vista che ha il sapore di casa per chi a Cagliari ci vive e un panorama stile americano per chi arriva da fuori, il Parco naturale regionale Molentargius, chiamato comunemente le Saline, siede in mezzo alla città come sua parte integrante, dominandone il panorama con le sue distese di acqua salata.

Oggi il parco del Molentargius è un ricchissimo ecosistema naturale dove la storia si mischia alla natura dando vita ad una riserva-museo unica nel suo genere: qua infatti l’archeologia industriale emerge dalle rive degli stagni in modo spettacolare, esponendo al mondo di oggi i resti della vecchia “città del sale”.

Vecchi impianti di raffinazione del sale quindi, ma non solo: edifici adibiti ad alloggi per gli impiegati, una chiesa, uno stabile per dirigenti e perfino un teatro, la città del sale era un luogo intorno al quale ruotavano le vite di numerose persone che lì lavoravano. Oggi cadute in disuso, la storia di queste strutture risale alla prima metà del 1800, quando i Savoia per soddisfare la crescente richiesta di quella materia prima decidono di inviare manodopera in Sardegna e in seguito di realizzare gli stabili e le macchine ancora oggi visibili.

Eccole qui dunque, parte del panorama che si dipana di fronte agli occhi di chi passeggia per i sentieri, costruzioni permeate di un fascino che ti riporta immediatamente a quell’epoca.

Dai vagoni che giacciono nelle vicinanze degli altissimi condotti di raffinazione ai magazzini e le vasche salanti e di evaporazione, oggi queste vestigia del passato sono silenziose case e appoggi delle tante gabbianelle, avocette e aironi che vivono nella zona.

E a proposito delle avocette e degli aironi, man mano che passeggerai per Molentargius potrà capitarti di incontrare la fauna del luogo, protagonista delle tante sessioni di birdwatching che gli appassionati svolgono ogni giorno nel parco.

Tra una pedalata in bicicletta o una passeggiata, vedrai pellicani volare sopra di te, i grandi aironi riposarsi lungo le rive dei canali tra le canne, i bellissimi e schivi polli sultani dalle piume blu iridescenti, le garzette e tante altre specie di uccelli che fanno parte e arricchiscono questo ecosistema.

Con un po’ di fortuna poi, potresti intravedere tra la vegetazione la testuggine europea e le famose tartarughe dalle orecchie rosse, abitanti dei laghi di diverse zone verdi di Cagliari.

Infine, ti sarà impossibile restare indifferente allo spettacolo dei fenicotteri rosa a pochi metri da te che, specialmente nel periodo estivo, decidono di fare delle saline la propria casa e di nidificare in questo luogo magico.

Data la sua posizione tra Cagliari e l’adiacente città di Quartu Sant’Elena, è possibile accedere al parco di Molentargius da entrambe le città: ti basterà cercare l’ingresso di via la Palma se ti trovi a Cagliari oppure quello di via Della Musica passando invece da Quartu.

https://www.costasmeralda.it/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *