LA PITTRICE ANGELA SABA E LA POETESSA PAOLA NIEDDU PER RACCONTARE LA PANDEMIA: INSIEME, UN DONO PER L’OSPEDALE SAN MARTINO DI ORISTANO

Una donna in abito tradizionale da vedova del paese di Busachi, col volto protetto dalla mascherina con i quattro mori raffigurati. Il dipinto, olio su tela, emblematico e fortemente evocativo in questo momento di emergenza sanitaria legata al coronavirus porta la firma di Angela Saba, insegnante e artista di Busachi poco nota al grande pubblico ma già apprezzata per i suoi ritratti di Antonio Corriga, Filippo Figari, Carmelo Floris, Giuseppe Biasi, artisti sardi che hanno dipinto le donne di Busachi in abito tradizionale. E al pubblicitario Gavino Sanna, Angela Saba ha dedicato una personale di ritratti a carboncino. Ora quel dipinto con la mascherina, simbolo della pandemia, l’artista lo ha donato alla direzione sanitaria dell’ospedale San Martino di Oristano in segno di riconoscenza per tutto il personale in prima linea in questa drammatica emergenza. Un gesto di vicinanza e solidarietà che scaturisce dall’incontro tra due sensibilità femminili. Ad impreziosire l’opera sono infatti i toccanti versi in logudorese della poetessa, o come ama definirsi PoetOSS, Paola Nieddu, in arte Pandela Corsara, originaria di Lei, impegnata come operatrice socio sanitaria nell’assistenza domiciliare. Angela Saba è da tempo appassionata di pittura e tradizioni del suo paese, suo l’abito tradizionale indossato da Caterina Murino, busachese per parte di nonna materna, in occasione della sagra de “su succu”. “Per il mio dipinto ho scelto l’abito del lutto rappresentato dal nero, ma con l’arancio del ‘muncadore’ a rievocare l’energia che arriva dalla terra, e i quattro mori per sottolineare che anche la Sardegna ha in sé, nel suo Dna, la forza di rialzarsi”, racconta l’artista. Il quadro è stato esposto al settimo piano della struttura ospedaliera in una toccante cerimonia a cui hanno partecipato la stessa Angela Saba, il direttore dei presidi ospedalieri della Assl Oristano Nicola Orrù e il sindaco di Busachi Giovanni Orrù. “Il gesto di Angela inorgoglisce l’intera comunità”, ha commentato il primo cittadino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *