IL CIRCOLO CULTURALE “GRAZIA DELEDDA” DI MAGENTA SEMPRE IN PRIMA LINEA NELLA PROMOZIONE DEI PRODOTTI ALIMENTARI SARDI DI ECCELLENZA

di PAOLO PULINA

“Sarda Tellus” è il nome del progetto regionale che la F.A.S.I. (Federazione delle  Associazioni Sarde in Italia) ha ideato ed elaborato allo scopo di far conoscere e  valorizzare i prodotti e le eccellenze agro-alimentari sarde, sviluppando l’esperienza che gli emigrati sardi e la rete dei loro circoli hanno avuto ed hanno nella promozione dei prodotti sardi nei luoghi della loro nuova residenza. Il progetto, approvato e inserito dall’Assessorato al Lavoro della Regione Autonoma della Sardegna nel programma dell’emigrazione 2014-2015, ha incontrato l’interesse e quindi l’adesione degli enti di controllo regionali, dei vari consorzi di tutela e dei produttori.

Il Progetto “Sarda Tellus” nel suo iter realizzativo ha consolidato lo strumento delle campagne promozionali (in particolare relativamente al Carciofo spinoso DOP, Denominazione Origine Protetta, e all’Agnello sardo IGP, Indicazione Geografica Protetta). Ma anche prima che cominciasse ad essere stampato, diffuso e conosciuto il logo “Sarda Tellus”, diversi Circoli avevano organizzato in proprio, singolarmente, momenti organizzati di presentazione dei prodotti enogastronomici sardi selezionati tra le piccole produzioni di alta qualità dei vari territori.

Il Circolo Culturale Sardo “Grazia Deledda” di Magenta, oggi presieduto dal giovane e dinamico Valter Argiolas, “figlio d’arte”, si è sempre distinto in questa azione di promozione delle eccellenze enogastronomiche sarde: Antonello Argiolas è stato l’indiscusso portabandiera (diciamo pure il “portastriscione”…) di queste iniziative,

in particolare in occasione della magentina annuale “Festa dei Sardi e degli Amici della Sardegna”.

Questo primo appuntamento periodico è stato inaugurato nel settembre 2006 e le successive edizioni, fino al 2011 compreso, sono puntualmente documentate nel volume “Libro 40! 1971-2011” che racconta quarant’anni di attività del Circolo. So che il Circolo si sta già organizzando per celebrare il cinquantesimo della fondazione nel 2021 e non mancherà di dar conto, per iscritto, anche delle numerose iniziative promozionali dei prodotti enogastronomici sardi di eccellenza dispiegate nell’ultimo decennio.

In questa occasione mi limito a ricordare, a mo’ di esempio, le due ultime manifestazioni promozionali di prodotti e relativi territori organizzate dal Circolo che hanno riscosso notevole successo.

1) Venerdì 25 ottobre 2019, in serata, si è tenuto l’evento “Profumi e sapori di Sardegna” presso l’Hotel Diamante a Corbetta. Bruno Piredda, esperto in comunicazione e docente di Marketing, ha presentato i prodotti enogastronomici selezionati e i collegati territori di produzione. Virgilio Mazzei, provetto sommelier, ha illustrato le caratteristiche dei vini abbinati alla degustazione dei piatti preparati dallo chef Manuele; lo chef sardo Manuele Fanutza (titolare del Ristorante Letizia, Nuxis) ha portato le raffinate creazioni improntate alla modernità e gusto delle ricette tipiche sarde.

2) Domenica 8 dicembre 2019, a pranzo, presso l’Ideal di Viale Piemonte, a Magenta,

si è svolto il più recente appuntamento per la promozione con degustazione di prodotti tipici sardi. Il menù tipico sardo ha attirato affezionati buongustai locali e nuovi entrati, desiderosi di gustare il prosciutto crudo di Fonni (NU), la salsiccia di Settimo S. Pietro (CA), la ricotta mustia, le spianatine con crema di peperoni e di carciofi di Riola Sardo (OR), le olive della Sardegna, il pane zichi di Bonorva (SS) al sugo, il maialetto allo spiedo al profumo di mirto, la salsiccia alla brace, l’assaggio di Pecorino Romano, i dolci tradizionali sardi di San Sperate (CA), il vino Carignano del Sulcis della Cantina di Santadi, il Bovale Vino Rosso “Cantina di Mogoro” (OR), il Cala Silente Vermentino “Cantina di Santadi” (SU), il  Capodolce Moscato “Cantina di Mogoro” (OR). Come si vede, tutte le province sarde “storiche” erano rappresentate.

Il pranzo è stato allietato dall’animatore musicale e di giochi di gruppo con lo smartphone che risponde al nome di Alverio Cau (di Santa Giusta), che si definisce “umorista intrattenitore musicale di sardità”.

Tutti questi sforzi organizzativi hanno una ben precisa finalità per il Circolo: raccogliere fondi da destinare in beneficenza, di anno in anno, a una Associazione benemerita nel campo del volontariato sociale. Quest’anno è stata scelta la Onlus “Aldieri for Children” di Magenta, una Associazione giovane, nata nel 2018, che ha una importante missione: aiutare le famiglie di bambini con malattie oncologiche.

Buona cucina sarda, sì! animazione in limba sarda, sì!, ma l’evento dell’8 dicembre 2019 – questo è il “sugo” del discorso – è da rubricare come 14° Incontro per la Donazione e la Solidarietà. Fortza paris, Circolo di Magenta, su questa linea di condotta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *