SASSARI DOMINA PER LUNGHI TRATTI A VENEZIA MA E’ BEFFATA A DUE SECONDI DALLA FINE: E’ SCONFITTA PER 55-54

Il pre partita. E’ per tutti la sfida infinita, Dinamo Banco di Sardegna e Reyer Venezia si affrontano per l’undicesima in questo 2019. I ragazzi di coach Pozzecco ritrovano gli orogranata un mese e mezzo dopo il trionfo nella finalissima della Supercoppa Italiana, Banco al completo in casa di una Venezia che, nonostante la peggior partenza in campionato dalla stagione 2013-14, è ancora imbattuta nel suo fortino.

Il match. Debutto stagionale per Mazzola che apre le marcature con una tripla, pronta risposta di Spissu e Vitali, 3-6 in avvio. Il Banco tira bene dal campo (3/4) e produce un parziale che costringe al timeout De Raffaele dopo 4’ (5-10). L’inerzia è tutta biancoblu, sesto punto di Bilan, la difesa della Dinamo si conferma la migliore del campionato nella prima parte di gara, corre Spissu, tripla e +8, Pozzecco ruota i suoi, Tonut e Vidmar riducono il gap in un amen, minuto Poz (11-16). Rientra Spissu per gli ultimi 70”, quintetto piccolo per limitare la Reyer che rimane in piedi grazie ai rimbalzi offensivi nonostante l’1/10 da 3, dopo 10’ è 13-18.

Momento tutto orogranata, tecnico per proteste alla panchina Dinamo, 9-2 il contro parziale dei padroni di casa, Gentile con il consueto appoggio in contropiede ridà fiato. Il Banco pasticcia in attacco e si stringe in difesa, Evans toglie le castagne dal fuoco con due giocate importanti, al 15’ è sempre la Dinamo a condurre il match nonostante il punteggio basso (20-22). Chappell sale in cattedra, primo vantaggio Venezia dal 3-0 iniziale, nuovo timeout di Pozzecco per scuotere i suoi ma è solo Reyer in campo, il Banco paga le palle perse (8), il 7/14 ai liberi ed è poco lucido in difesa, si va negli spogliatoi sul 33-26

Spissu apre la terza frazione con una tripla importantissima ma prende il tecnico per l’esultanza eccessiva con dedica alla panchina avversaria, duello Vidmar-Bilan, la lotta è su ogni palla con colpi proibiti annessi, Venezia conduce ma il Banco è sempre lì. Bilan inventa per Evans un assist da top ten, i biancoblu si cercano e cercano il miglior tiro possibile, ancora Gentile a dare la scossa, sul 42-41 al 28’ è timeout De Raffaele. La Reyer pensa e gestisce i ritmi, la Dinamo non approfitta degli ultimi possessi, al 30’ è 44-41.

Un mini parziale di 4-0 riporta avanti il Banco per qualche secondo, Filloy di tabella scava un piccolo solco a 6’ dalla fine, squillo di Jerrells nel momento più difficile, Bilan fondamentale su entrambi i lati del campo, a 2’20” è 53-52. Difesa serrata del Banco e la Reyer non riesce ad affondare il colpo, CJ si mette in proprio e firma il sorpasso a 42” dalla sirena. Il finale è rocambolesco, il Banco spende i falli a disposizione, a 2 secondi dal termine il possesso è ancora dei padroni di casa, entrambi i coach chiamano timeout. Rimessa di Stone, Watt prende palla e sulla sirena beffa tutti, finisce 55-54, per i giganti arriva la prima sconfitta in trasferta della regular season di LBA.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *