LA FESTA SARDA A TAVAGNACCO: L’IMPEGNO DEI SOCI DEL CIRCOLO “MONTANARU” DI UDINE

di CARMELO SPIGA

I Sardi del Circolo Montanaru di Udine anche quest’anno hanno fatto la loro festa, come avviene da quarant’anni in qua, per rinsaldare l’amicizia tra di loro e con gli amici friulani.

La festa si è tenuta a Tavagnacco alle porte di Udine, con grande partecipazione di soci, amici friulani e numerose autorità con in testa i sindaci delle due città gemellate con Serrenti e Arborea, rispettivamente i Sindaci di Tavagnacco e Mortegliano.

Non poteva mancare nel menù il maialetto allo spiedo, che il gruppo degli arrostitori ha cominciato a infilzare e cuocere a partire dalle cinque del mattino.

Chissà se un altr’anno riusciremo a portare dalla Sardegna i nostri maialetti!

Comunque i commensali hanno apprezzato molto il maialetto e la fregola con ragù di pecora preparata dal nostro chef Massimo Di Prisco.

Altrettanto gradita è stata la presenza del nostro cantautore Soleandro appositamente arrivato dalla Sardegna. Con Soleandro si sono esibiti anche il cantante friulano Giovanni Miani, vecchia conoscenza di San Remo nonché la giovane suonatrice di organetto Fabiana di Cagliari.                     

Soleandro ha letteralmente incantato e riscaldato gli animi con la sua originale ironia e con i suoi dolcissimi canti in lingua sarda.

Un ringraziamento speciale va al Presidente del Circolo Domenico Mannoni, che ha coordinato i lavori con precisione e passione, ai trenta soci volontari che ognuno nella mansione assegnata hanno lavorato durante i due giorni di festa e per tutta la settimana nei preparativi. Un ringraziamento al Sindaco di Tavagnacco, Moreno Lirutti che ci ha ospitato nell’area festeggiamenti dove tra l’altro si svolge la famosa sagra dell’asparago bianco. Un ringraziamento anche alle autorità presenti: i consiglieri regionali Franco Iacob e Simona Liguori, al Sindaco di Mortegliano accompagnato dall’assessore alla cultura e di numerosi altri assessori dei molti paesi del Friuli.

Una risposta a “LA FESTA SARDA A TAVAGNACCO: L’IMPEGNO DEI SOCI DEL CIRCOLO “MONTANARU” DI UDINE”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *