DA SIMAXIS AL GRATTACIELO DI DUBAI: FEDERICO SANNA ALLA GUIDA DELLA CUCINA DELL’ARMANI RESTAURANT, TOP5 GAMBERO ROSSO

ph. Federico Sanna

È tra i migliori ristoranti italiani di Dubai secondo la top five di Gambero Rosso e tra i suoi piatti c’è anche un po’ di Sardegna. Quella che ha portato lo chef di Simaxis Federico Sanna, di 35 anni, e che propone in alcuni dei suoi piatti all’Armani Restaurant. È uno dei due locali rappresentanti del Bel Paese all’interno dell’omonimo Hotel, situato nel grattacielo da guinness dei primati: il Burj Khalifa, la torre di 830 metri, ai cui piedi si trova la Dubai Fountain, famosissima tra i turisti per gli spruzzi d’acqua coreografici, con musica e luci. Da record può essere considerata anche la carriera di Federico Sanna, che all’Armani Restaurant, due forchette sezione estero dalla guida Gambero Rosso 2019, è affiancato dallo chef Paolo Olivieri e dal maître Massimo Fonte. “Cresciuto nei ristoranti di famiglia, dopo le scuole ho cominciato come commis nella rinomata gastronomia Belvedere a Porto Cervo, dove ho imparato il rispetto per il cibo e accresciuto la passione per il mio lavoro”, spiega lo chef di Simaxis, “successivamente è arrivato il grande salto di qualità negli alberghi Starwood sempre a Porto Cervo”.

“Poi sono arrivate le esperienze all’estero”, continua Federico Sanna, “prima in Svizzera poi in Inghilterra al Cini di Leichester, e infine Stati Uniti e poi in Francia, nel meraviglioso hotel Les Airelles di Courchevelle”.

Il “passaggio a Oriente” è cominciato da Bahrain, nel Golfo Persico, e poi nel 2016 a Dubai, dove lo chef Federico Sanna esprime anche attraverso i suoi piatti l’attaccamento per la sua terra. “Tra i miei piatti che più ricordano la Sardegna”, spiega lo chef di Simaxis, “ci sono il risotto al pecorino sardo con infuso di camomilla e gazpacho di pompelmo e le linguine alle arselle e bottarga con crema di alga spirulina”.

E la Sardegna, oltre a essere in alcuni dei piatti che Federico Sanna realizza per i clienti del miglior ristorante italiano di Dubai, è anche rimasta nel cuore dello chef e nel suo sogno più grande, quello di tornare a casa, in Sardegna, e aprire un ristorante vista mare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *