A TEMPIO LA PRESENTAZIONE DEL PROGETTO CINEMATOGRAFICO “THE MAN OF TREE”

di GIOVANNI SALIS

Mercoledì 6 Febbraio, “the man of trees” (L’Uomo delle Querce), il suggestivo e forse unico progetto audiovisivo cinematografico e ambientale indipendente, ideato, scritto e diretto da Tore Manca, produzione Associazione culturale Mater-ia, è stato presentato a Tempio nello spazio Faber.
All’incontro, patrocinato dal Comune di Tempio e seguito da un numeroso e attento pubblico, erano presenti il regista, Bruno Petretto (protagonista del film nel ruolo di Jean, l’uomo delle querce), Giovanni Salis (coprotagonista nel ruolo di Marque, il cronista/viaggiatore), e l’attrice e coreografa Daniela Tamponi, da tempo collaboratrice del regista che, insieme alla giovanissima danzatrice tempiese Matilda Deidda, completano il cast dell’originale progetto liberamente ispirato al famoso racconto di Jean Giono “L’uomo che piantava gli alberi”.
Durante la serata è stato proiettato il trailer ufficiale del film (con la voce narrante di Alessandro Pala Griesche e la colonna sonora originale a cura della violoncellista Daniela Savoldi, della cantante Dalila Kayros, della pianista Irma Toudjian, del musicista elettronico Arnaldo Pontis e del Coro Gabriel di Tempio), ed è stata raccontata la nascita e il percorso di sensibilizzazione sulle tematiche ambientali ed ecologiste intrapreso due anni fa dai promotori, che ha toccato angoli particolari e nascosti in diverse località dell’isola.
Nel dibattito sono stati toccati i vari temi e i linguaggi artistici – cinema, videoarte, danza, poesia, musica – legati al film, e durante la discussione sono intervenuti, fra gli altri: l’Assessore all’Ambiente del Comune di Tempio Giovanni Addis, il Direttore Artistico del Teatro del Carmine Alessandro Achenza, il videopoeta Mario Pischedda, l’Avvocato Mario Quargnenti che ha concesso le riprese nello spazio in cui ha fatto piantare 15.000 alberi, gli insegnanti del Liceo Artistico Statale Fabrizio De Andrè e diversi ragazzi migranti ospiti nella zona.
Per l’occasione è stata presentata anche la campagna di raccolta fondi crowdfunding Produzionidalbasso che rimarrà aperta sino al 28 febbraio 2019 e che nasce con l’intento di coprire tutti i costi di produzione affrontati dalla troupe – che in oltre due anni di lavorazione ha sdoppiato e triplicato i ruoli per autoprodursi in maniera libera e indipendente – e per coinvolgere il maggior numero di persone in un progetto propositivo che appartiene alla collettività, perché ogni singola persona può fare tanto per la Natura.
“The Man of Trees” è patrocinato dai Comuni di Sassari, Ploaghe, Tempio, Luras, Ossi, Scano di Montiferro, Neoneli, Giave e dalla Provincia di Sassari e gode del sostegno della Fondazione Banco di Sardegna, della partnership della Sardegna Film Commission e può contare sull’adesione di WWF Italia, Molineddu, Moviment’Arti, Lips Cult Lega Italiana Poetry Slam e Amerindia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *