“VISIONI SARDE” A TERTENIA: APPUNTAMENTO PER IL 22 SETTEMBRE

di BRUNO CULEDDU

Largo al cinema giovane. Con questa parola d’ordine la Consulta Giovanile di Tertenia, quale organo di rappresentanza e  promozione delle politiche giovanili, ha organizzato per il 22 settembre la proiezione dei cortometraggi di “Visioni Sarde”.

La rassegna, come recita il sottotitolo del suo manifesto, è un “Festival degli esordi” pensato  per offrire una ribalta agli autori del futuro e alle opere esordienti che faticano a trovare un riconoscimento e una distribuzione nel circuito cinematografico.

Nato cinque anni fa, il progetto è diventato sempre più grande consentendo ai migliori cortometraggi sardi di fare il giro del mondo. Sotto le insegne della Regione Sardegna – Assessorato del Lavoro e della FASI, i film di quest’anno, grazie all’impegno organizzativo del Circolo “Grazia Deledda” di La Spezia e del suo presidente Pietro Pala, sono stati già visti a Bologna, Fiorano Modenese, Francavilla al Mare, La Spezia, Torino, Roma, Olbia, Posada, Ozieri, Tula, Castelsardo, Madrid, La Plata, Atene, Bodio, Budapest, Tucumán e Losanna. La conclusione del tour è, comunque,  ancora lontana: altre città in Italia e all’estero si sono messe in coda per ospitare i nostri cortometraggi.

“Visioni Sarde”  ha così mantenuto l’impegno di valorizzare e promuovere i giovani autori sardi.

Ilenia Locci e Fabio Loi, con i loro 26 e  27 anni, aprono la lista dei giovani talenti del cinema sardo. Matteo Incollu, Massimo Loi, Jacopo Cullin e Chiara Sulis sono degli “under 40” con alle spalle una lunga lista di premi. Gianluca Mangiautti, pluripremiato in più edizioni di “Visioni Sarde”, ha 41 anni. Il “vecchio” e già affermato regista Paolo Zucca (46 anni) è presente con un film realizzato con la Consulta Giovanile di Busachi. I due fuori quota Salvatore Mereu e Enrico Pau sono stati inseriti, benché già conclamati maestri di cinema, perché hanno presentato due opere realizzate insieme agli studenti dell’Università di Cagliari,  Centro di Educazione all’Immagine (CELCAM ) di Antioco Floris.

“Visioni Sarde” propone, insomma, giovani promettenti e di talento che rappresentano il futuro del cinema sardo non solo per ragioni anagrafiche. Alcuni film di quest’edizione sono stati candidati al Nastro D’Argento, altri hanno ottenuto premi e riconoscimenti in diversi Festival cinematografici.

L’ appuntamento per andare a vederli è fissato per sabato 22 settembre alle ore 21:30 presso l’Aula Consiliare del Comune di Tertenia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *