UNA VOCE TRA LIRICA, POP E JAZZ: IL CANTO MODERNO DEL SOPRANO ARIANNA ARGIOLAS

ph: Arianna Argiolas

di ALESSANDRA ATZORI

Arianna Argiolas è un soprano che ha scelto di adattare la sua voce al canto moderno pur mantenendo le caratteristiche personali. Ha compiuto gli studi  con una cantante che io conoscevo bene, Simonetta Secci. Simonetta era una bellissima ragazza di Sestu (CA). Aveva 16 anni quando la conobbi. Venne  accompagnata dai genitori , era molto determinata dicendomi che voleva studiare canto lirico, cosa strana per una  adolescente. Simonetta aveva una voce stupenda. Purtroppo il destino è stato avverso con lei strappandola troppo presto a questo mondo. Con Arianna ci siamo conosciute casualmente su Facebook e ancora casualmente è venuto fuori che era stata una allieva di Simonetta. E’ proprio a lei che ha voluto dedicare uno dei brani presenti nel suo  CD intitolato Lacrime di Gioia.

Arianna, chi è che ha composto il brano dedicato alla tua prima maestra? E’ stato Nando Cuccu autore di testi (e poeta meraviglioso) col musicista Luis Fregapane (ex componente del gruppo de I Nuovi Angeli) . Da tempo avevo un desiderio che era quello di dedicare a Simonetta Secci  qualcosa che rimanesse per sempre in suo ricordo. Ho preso carta e penna ed ho scritto tutta la storia. L’ho poi consegnata a Nando  e lui, nel giro di un paio di giorni lo ha trasformato nel testo della canzone “Tu che sei“.

Lacrime di Gioia, perchè?  LACRIME DI GIOIA parla di quando eravamo bambini e di quanto tutto fosse piu bello e sano, anche i giochi semplici come quello con i sassolini . Bastava poco per ricaricarsi di energia con la luce del sole. Ancora oggi il ricordo di queste emozioni mi riempie gli occhi di lacrime di gioia

Il brano VIVERE invece? E’ riferito ad un amore scomparso e il suo ricordo infonde la speranza di non mollare mai.  Rivederlo in ogni attimo come un’ombra  e sentendo ancora il suo profumo è una forza senza eguali.

E’ poi c’è un brano che profuma di Sardegna. Si, ed è intitolato SOS GIGANTES riferito ai Giganti di Monteprama, tesoro prezioso della Sardegna.  Quando ho sentito il provino di questo brano ho capito subito che aveva qualcosa di magico. Inizialmente non mi pareva avesse molto a che fare con la mia vocalità, ma mi è bastato poco per adattarlo alla mia voce e al mio essere.

Insieme ai brani citati ci sono anche tante cover. Quale  sarà  la prima cosa che farai appena avrai  in mano il tuo CD ?   Sicuramente verserò Lacrime di Gioia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *