LA DINAMO SASSARI CEDE IN CASA A VARESE: A RISCHIO LA QUALIFICAZIONE AI PLAY OFF PER IL CAMPIONATO

ph: Bostic

I giganti cedono nelle mura amiche del PalaSerradimigni al termine della sfida dell’ottava giornata di ritorno con la Pallacanestro Varese. Gli ospiti partono bene e mettono la testa avanti fin nella prima frazione: gli uomini di coach Federico Pasquini risalgono la china a cavallo tra secondo e terzo quarto dal -15, riportandosi in parità grazie a un buon lavoro di gruppo e le prestazioni di  Achille Polonara (20 pt, 5 rb), Josh Bostic (21 pt, 5 as), Rok Stipcevic (15 pt, 4 as) e Marco Spissu (11 pt, 4 as). Ma il Banco non riesce a invertire l’inerzia del match e subisce l’offensiva lombarda condotta da un super Wells (27 pt).

Coach Pasquini manda in campo Bamforth, Pierre, Jones, Stipcevic e Polonara, coach Caja risponde con Vene, Okoye, Cain, Wells e Larson. È Scott Bamforth ad aprire le danze, per Varese risponde Wells: Polonara conduce i suoi mettendo a referto i primi 5 punti del suo match. Gli ospiti si riportano a contatto con Okoye implacabile dall’arco: il giocatore biancorosso numero 11 sigla la parità. Wells e Cain firmano il sorpasso lombardo. la coppia Stipcevic-Planinic riporta il Banco a un possesso di distanza ma Tambone chiude il primo quarto dall’arco 22-27. Nella seconda frazione Varese scappa via condotta da Delas e Wells, i giganti accorciano le distanze con 8 punti di Josh Bostic (39-52). Al rientro dagli spogliatoi la Dinamo Banco di Sardegna ha un’altra faccia. I giganti piazzano un break in avvio con Planinic, Stipcevic e Polonara. Si alza l’intensità sul parquet e ogni possesso diventa una battaglia: Wells, Vene e Avramovic tengono Varese avanti. Polonara, Stipcevic e Spissu bombardano dall’arco firmando il -2. L’urlo di Stipcevic chiama suona la carica al PalaSerradimigni che diventa una bolgia. Polonara prende il volo in contropiede e infila la schiacciata del 62 pari. 3+1 di Wells e liberi di Cain per il nuovo vantaggio biancorosso (62-68). Il Banco bombarda con Bostic e Polonara riportandosi a -1. Per Varese rispondono Okoye, Larson e Ferrero che scrivono il +9. Reazione biancoblu con Bostic, Stipcevic e Spissu: i giganti puniscono dai 6.75. Quando inizia l’ultimo giro di cronometro Bostic, protagonista della rimonta, infila i liberi del -4. La Dinamo non riesce a cambiare l’inerzia e giocarsela all’ultimo tiro: finisce 87-91.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *