CANTIGOS IN CARRELA IN BULGARIA, LA FORMAZIONE VOCALE SARDA CON L’ESIBIZIONE DEL CORO “CUNCORDU LUSSERZESU” DI SANTU LUSSURGIU

di Paolo Armosini

Si è tenuto a Sofia il 23 novembre, nella sala “ krasno selo “  del Palazzo della Cultura, il concerto dell’ Amicizia per cori, organizzato dal Quartetto “Denitza con la partecipazione dello stesso Quartetto, l’esibizione del famoso coro bulgaro “ NFA Filip Kutev “ diretto dal Maestro Georgi Genov, il Quartetto Ranina e ospiti d’onore Su Cuncordu Lussurzesu col Cantigos in Carrela; il Circolo Sardica, anche stavolta, non poteva non inserirsi in una manifestazione folkloristica bulgara senza invitare un “ coro “ tradizionale sardo; il Generale Gianfranco Vacca, presidente del Circolo, nel suo intervento alla manifestazione nel dare il benvenuto al gruppo sardo, ha appunto ricordato i legami esistenti e le affinità che legano la Sardegna alla Bulgaria; questo concerto rientra negli intendimenti e a seguito degli studi effettuati da oltre 31 anni, dallo studioso Samuele Pucci, che , in particolare dovrebbe a breve discutere la tesi di laura in musicologia riguardante appunto la musica tradizionale bulgara della regione degli shopi (tra Sofia e Pernik). La manifestazione, all’interno della prestigiosa sala Elit del Palazzo della Cultura, dotata di un ottima acustica, ha esaltato il canto a Cuncordu, col pubblico che ha applaudito l’alternarsi degli otto componenti della rappresentativa sarda, con la classica standing ovation seguita al brano “ Procurade ‘e moderare “ e l’Ave Maria, al termine del concerto lo stesso Maestro  Georgi Genov si è complimentato per l’ottima e suggestiva esibizione. Il 24 novembre,  la delegazione sarda e le componenti dei quartetti bulgari, hanno fatto visita, accompagnate da Alessandro Calia vice presidente, alla sede del Circolo Sardica, qui sono state realizzate diverse interviste alle componenti dei gruppi, inoltre sono stati presi accordi per la partecipazione di Cuncordu Lussurzesu presso la radio nazionale bulgara oltre a esibizioni all’aperto durante la rassegna musicale Sofia estate 2018. Il Maestro Kutev ha auspicato future collaborazioni col gruppo sardo magari in un prossimo concerto da tenersi nel 2018.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *