RICONOSCIMENTI AD ARZACHENA PER IL FILM DOCUMENTARIO “MEDITERRANEO MARE DI VITA”

Da sin a dx Gianluca Nardulli, Caterina Ponti,Luciana Civico, Cristina Usai (c) Paradise Entertainment

di Gianluca Nardulli

Mercoledì 4 Ottobre, alle ore 10.00 ha avuto luogo la “matinée speciale” per le scuole medie di Arzachena (incluso l’Istituto alberghiero locale) e di Abbiadori, del film-documentario “MEDITERRANEO MARE DI VITA” di Caterina Ponti, con un parterre de rois raccolto nell’elegante e capiente Auditorium del Comune di Arzachena. Il Vice-Sindaco Cristina Usai ed il Delegato all’Ambiente Michele Occhioni hanno porto i saluti del Sindaco, Roberto Ragnedda, e, poi, dato inizio all’evento proludendo alla platea la proiezione dell’innovativo film-docu della produttrice, regista ed autrice nativa di Sassari, C. Ponti. Il pubblico presente, che ha gremito in ogni ordine di fila i 300 posti disponibili, ha fruito del premiere sarda della versione “The Director’s Cut dell’opera, e mostrato sin dai primi secondi palpabile gioia, gran felicità, molto calore: alla fine ha tributato scroscianti ripetuti applausi. Questo screening da “tutto esaurito”, che ha fatto registrare anche a luci spente, in vari momenti, battimani a ritmo di musica, è stato effettuato alla presenza degli Assessori del Comune gallurese (che ha concesso il proprio Patrocinio all’iniziativa) Stefania Filigheddu, Alessandro Careddu e Mario Russu. Questa ricca, interessante, stimolante e partecipata mattinata di “incontro” con gli studenti intitolata “Mediterraneo da Amare – Pelagos, Santuario da Salvaguardare”, dedicata alla tutela del mare e della salvaguardia della fauna marina, ha annoverato, nella prevista scaletta, video-proiezioni di foto e contributi filmati quali testimonianze delle attività svolte sul campo da volontari; sono stati ascoltati, con loro interventi, prima Eugenio Fogli di Sea Shepherd Italia e poi Aurelie Moulins della Fondazione Cima e di Pelagos. Dopo aver accolto i saluti del Direttore Marittimo del Nord Sardegna Capitano di Vascello Maurizio Trogu per voce di Biagio Mauro Sciarra, Comandante in 2° della Capitaneria di Porto di la Maddalena, che ha parlato della mission della Guardia Costiera, si è arrivati alla cerimonia di premiazione che si è svolta sotto il vigile sguardo del Presidente dell’Associazione Culturale Comandante Raimondo Bucher, Francesco Depperu che ha collaborato alla realizzazione della giornata ed ha evidenziato gli obiettivi dell’Associazione che opera ed agisce nella memoria e ricordo di Bucher. Ad officiarla ed a consegnare la targa della medesima, con l’evocativo “logo” della stessa, il suo Presidente Onorario, Luciana Civico, vedova del C.te Bucher. Ha fatto seguito il conferimento del premio del Comune di Arzachena, consistente in una pergamena firmata dal Sindaco, con lettura (da parte della Usai) della motivazione ivi vergata, agli ideatori ed autori dell’opera: “A Caterina Ponti e Gianluca Nardulli va il riconoscimento del Comune di Arzachena per la sensibilità e l’attenzione dimostrata sul tema della salvaguardia dell’ambiente marino con la realizzazione del film documentario “Mediterraneo Mare di Vita”. Con i due nuovi summenzionati, i premi attestati alla regi
sta-produttrice
Ponti raggiugno quota 6: nel suo carniere vi sono infatti il ‘Premio Speciale’ del “Roma Film Festival”, la Medaglia ‘Con il Rotary incontro al Mondo – Rotary International’ dal

Rotary Club Rimini Riviera, il ‘Premio Speciale all’Innovazione’ del “Fantafestival” capitolino ed il Premio Domenico Meccoli ScriverediCinema. Sono per altro i primi attributi e consegnati in Sardegna all’artista sassarese. Apprezzamenti e complimenti diretti alla Ponti ed al Nardulli sono proseguiti nell’arco di tutta questa splendida giornata arzachenese in cui un vastissimo e variegato pubblico ha mostrato peculiare attenzione, manifestato interesse e divertimento, magnetizzati dalla qualità artistico stilistica del film-documentario ed incuriositi dai suoi contenuti in cui si è riusciti ad infondere una vasta rosa di sentimenti ed emozioni universali… che sono stati recepiti, accolti, condivisi ed applauditi a più riprese da tutti i presenti e da ogni partecipante. In questo primo film-docu italiano di “edutainment” (educational & entertainment), immaginifico “inno alla vita e lode al Creato” girato nel Mediterraneo (con incontri ravvicinati con spettacolari, curiosi e fantastici abitanti del Mare Nostrum), la Ponti, che continua ad essere premiata, ha associato la didattica e l’intrattenimento infondendoli in modo inedito, originale ed innovativo nell’arte cinematografica per tutte le età.

Una risposta a “RICONOSCIMENTI AD ARZACHENA PER IL FILM DOCUMENTARIO “MEDITERRANEO MARE DI VITA””

  1. L’importanza che dò al documentario è allai primaria educazione alla reale ed attenta osservazione della fauna marina e delle bellezze racchiuse in essa, che anche ad un occhio esperto sfuggono , in quanto , per motivi di lavoro o di altri interessi, non vengono recepiti nella loro totale bellezza e nella loro meravigliosa struttura biologica, ho veramenbte apprezzato la possibilità di soffermarmi nei particolari strutturali , che, visti con la macro , vengono esaltati nella loro pienezza, un ringraziamento alla Regista ed al Produttore dell’opera documentaristica presentata , Marcello Fossataro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *