“VISIONI SARDE” A TUCUMAN E AD OZIERI: LA RASSEGNA APPRODA IN ARGENTINA MENTRE CONTINUA IL SUO SUCCESSO IN SARDEGNA


di Bruno Culeddu

“Visioni Sarde” sbarca in Argentina su iniziativa del Circolo Sardo di Tucumán. La rassegna avrà luogo il 6 settembre alle ore 20 presso la sede dell’associazione sarda del nord ovest argentino presieduta da Daniela Maria Vargiu. Sarà poi la volta di Buenos Aires e Lugano.

Nel contempo prosegue con un successo crescente il tour di “Visioni Sarde” in Sardegna. Dopo aver toccato Cagliari, Sassari, Olbia, Golfo Aranci e Posada farà prossimamente tappa a Ozieri.

Questo appuntamento è fissato per l’8 settembre, ore 20, nel Piazzale dell’ex Convento delle Clarisse, dove ha sede il Civico Museo.

Saranno proiettati i migliori corti e mediometraggi che hanno partecipato alla 4ª edizione (2016) di “Visioni Sarde”, concorso voluto della FASI con l’obiettivo di promuovere e valorizzare il cinema “made in Sardegna”.

Sia a Tucumán che a Ozieri la nuova ondata del nuovo cinema sardo sarà ben rappresentata con la proiezione di opere di Bonifacio Angius, Gianni Cesaraccio, Tomaso Mannoni, Andrea Marras, Silvia Perra, Matteo Pianezzi, Mario Piredda e Paolo Zucca.

Le loro proposte cinematografiche si sono rivelate un prezioso strumento di conoscenza della realtà sociale e una incisiva testimonianza delle tematiche e dei problemi dei nostri giorni.

NELLA MIA CITTÀ  di Andrea Marras.
Non fermarsi mai, continuare a correre, col sorriso in volto, qualsiasi cosa accada: una lezione di vita che sarebbe bello seguire sempre, per rincorrere i nostri sogni.

WAITING FOR di Matteo Pianezzi.
Tre donne si confrontano durante un viaggio verso una meta misteriosa. Un viaggio fatto di aspettative e accettazione, d’amore e di scontri, per sperare nel futuro e per ricostruire il passato.

IL BAMBINO di Silvia Perra

Gli equilibri della famiglia Khaled vengono compromessi dall’arrivo di un’ospite, destinata a rimanere con loro per un motivo ben preciso. 

A CASA MIA di Mario Piredda
Rimasti i soli abitanti di un piccolo paese di pescatori, due anziani, Lucia e Peppino, vivono nella speranza che l’inverno non finisca mai.

BORDER di Paolo Zucca

Una piscina che separa due mondi, due opposti modi di essere bambini.

DOMENICA di Bonifacio Angius
In un torrido pomeriggio estivo, un uomo solo e disperato è pronto a togliersi la vita. Ma lo sguardo dolente del suo cane lo distoglie dai propositi di morte.

NOI SIAMO IL MALE di Gianni Cesaraccio

Un giovane prete, in piena crisi spirituale, viene mandato in una chiesa abbandonata. Grazie all’aiuto della sorella sembra riabbracciare la fede, ma ricade presto nella disperazione.

DEL PROSSIMO ORIZZONTE di Tomaso Mannoni
È notte fonda quando un uomo arriva nei pressi di una spiaggia. È un trafficante di uomini, in cerca di clandestini da reclutare come manovalanza a basso costo. Ma tra di loro c’è qualcuno di non previsto.

Visioni Sarde è un progetto della Regione Autonoma della Sardegna – Assessorato del Lavoro, affidato per l’attuazione – nel corso del 2017 – al Circolo “Nuraghe” di Fiorano Modenese, presieduto da Mario Ledda.

A Tucumán la rassegna è curata dall’Associacion circulo sardo del nord-ovest argentino , ad  Ozieri dal Comune, Assessorato alla Cultura, con l’Istituzione San Michele.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *