“AMICOLIBRO” C’E’ E RACCONTA …: INIZIATIVE A MILANO CON CARMEN SALIS (26 GENNAIO) E GLI AUTORI DI “SEDICI PORTE” (4 FEBBRAIO)


di Daniela Puddu

Qualche volta essere delle piccole realtà non guasta. Essere piccoli aiuta a conservare la capacità di meravigliarsi e assaporare con gusto anche le piccole cose. L’agenzia letteraria e Casa Editrice Amicolibro, con sede a Capoterra in provincia di Cagliari, fa appunto questo. Carmen Salis e Roberto Sanna, un bel connubio per promuovere la lettura e la scrittura.

Il nome è già un ottimo biglietto da visita e conferma pienamente tutte le aspettative che la parola Amicolibro promette. Gli editori si prendono cura dell’autore e lo accompagnano, proprio come un amico, nei primi passi della nascita di un libro. Competenza e professionalità nella cura dell’editing nonché supporto nella promozione e presentazione.

Molteplici fino ad ora le pubblicazioni nate sotto l’ala amica e una fucina di progetti sempre in fermento.

Un occhio attento ai talenti emergenti, un incoraggiamento continuo per chi ha già pubblicato, una severa e obiettiva valutazione di tutto ciò che viene loro proposto.

Una realtà sarda che con la giusta ambizione si propone anche alle piattaforme oltremare. Proprio nelle prossime settimane due preziose pubblicazioni di Amicolibro andranno a conoscere il pubblico lombardo.

La prima, il 26 gennaio prossimo, presso l’Associazione “Aiutiamoli”, dove Carmen Salis presenterà il suo libro “Gianna, Lei era mia sorella”. Un momento per raccontare il vissuto di una famiglia, tra ansie e incomprensioni, a stretto contatto con il disagio mentale. Un incontro per parlare, attraverso il libro e le esperienze vissute in prima persona, della delicata e sofferta quotidianità a contatto con chi vive in una dimensione diversa dalla cosiddetta normalità. Occasione per confrontarsi e trarre strumenti di crescita per fare spazio ad una presa di coscienza e aiuto concreto nei confronti sia della famiglia sia del malato stesso.

L’altro appuntamento è previsto per il 4 febbraio, presso l’Henry’s Cafè in via Col di Lana, con gli autori di “Sedici Porte”, l’antologia nata dal lavoro della Scuola di Scrittura “Sabin” di Giorgio Binnella, uno dei percorsi formativi dell’Accademia d’Arte Santa Caterina con sede a Cagliari. L’antologia svela con maestria una Cagliari fantastica in cui riconoscersi nei luoghi e nelle tante storie che descrivono una realtà a volte non troppo distante da quella reale. Sedici autori che con più racconti aprono le porte del fantastico per regalare al pubblico l’amore e la passione per la scrittura, in un continuo e tenace lavoro di ricerca di unione tra talento e tecnica.

Amicolibro ancora una volta presenta storie di ordinaria quotidianità in luoghi che i tanti sardi oltremare conservano nella memoria e nel cuore. Ancora le piccole cose raccontate sottovoce che invece fanno tanto rumore e scaldano il cuore. E Amicolibro le racconta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *