PASSA LA MOZIONE DI ELENA CENTEMERO ALLA CAMERA: LA FIGURA DI GRAZIA DELEDDA, A 90 ANNI DAL PREMIO NOBEL PER LA LETTERATURA, VERRA’ RICONOSCIUTA ANCHE NEI TESTI SCOLASTICI

nella foto Elena Centemero (nel riquadro Grazia Deledda)

“Grande soddisfazione per il benestare della Camera alla mia mozione su Grazia Deledda. E’ tempo di far uscire dal cono d’ombra in cui sono state relegate le italiane che si sono distinte per il loro talento in campi diversi: letterario, scientifico, economico e istituzionale”. Così la deputata e responsabile scuola e università di Forza Italia Elena Centemero, prima firmataria della mozione. “Deledda è autrice di capolavori ancora oggi di grande attualità ed è doveroso ricordare e celebrare il novantesimo anniversario dall’attribuzione del Premio Nobel per la letteratura di cui è stata insignita. Dopo il voto di oggi, Grazia Deledda verrà finalmente rivalutata, conosciuta e studiata nelle scuole ed entrerà a far parte integrante della nostra memoria, non solo letteraria ma civica. E’ un primo ma necessario passo per dar valore al capitale umano del nostro Paese e far emergere le tante donne che hanno contribuito a cambiare, migliorare e far crescere l’Italia”, conclude. 

13 risposte a “PASSA LA MOZIONE DI ELENA CENTEMERO ALLA CAMERA: LA FIGURA DI GRAZIA DELEDDA, A 90 ANNI DAL PREMIO NOBEL PER LA LETTERATURA, VERRA’ RICONOSCIUTA ANCHE NEI TESTI SCOLASTICI”

  1. Un grandissimo grazie a Elena Centemero per il risultato storico ottenuto sul Nobel della Grazia Deledda, almeno i nostri nipoti possono studiare sui libri di testo la nostra corregionale. Complimenti a Massimiliano che ha seguito con molta solerzia la vicenda.

  2. Io non ho nessun merito Sebastiano. Ho fatto la cosa più doverosa occupandomi di informazione. Spero invece, di poter presentare prossimamente la figura di Elena su TOTTUS IN PARI, in modo da poter conoscere lei e tutto il percorso fatto per la valorizzazione della figura di Grazia Deledda

  3. Sei stato il primo a darne notizia nel nostro mondo dell’emigrazione io lo saputo dalla tua pubblicazione quindi il merito è tuo. Naturalmente questa rimane sempre una mia opinione. Grazie ancora Massimiliano e buon lavoro saluta i tuoi cari, ciao

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *