“VISIONI SARDE” A COMO CON IL CIRCOLO “SARDEGNA” IL 7 OTTOBRE


evento segnalato da Pietro Palmas

Il Circolo Culturale Ricreativo “Sardegna” di Como, unitamente alla Regione Sardegna ed alla Federazione delle Associazioni Sarde d’Italia (FASI),  il giorno 7 ottobre 2016, alle ore 20:00, presso lo “SPAZIO GLORIA”, via Varesina 72 a Como, presenterà la rassegna cinematografica di Cortometraggi di registi ed interpreti Sardi che sono stati finalisti al Festival del Cinema di Bologna.
La presentazione sarà curata dal vice coordinatore nazionale giovani FASI dott. Giacomo GANZU.
Al termine della rassegna ci sarà un rinfresco con la promozione di prodotti sardi.
Ingresso libero e gratuito.

PROGRAMMA

ALBA DELLE JANAS

(Italia/2015) di Daniele Pagella (13’)

Alba è un’archeologa che adora la Sardegna e le ?abe su questa terra. Vive un’avventura fantastica che la proietta nel passato per scoprire la vita e i riti della civiltà Nuragica.

CENTENARI

(Italia/2014) di Paolo Zucca (1’)

Due scienziati sono alla ricerca del segreto della longevità in Sardegna

EL VAGÒN

(Italia/2015) di Gaetano Crivaro, Andrés Santamaria (19’)

Sui binari abbandonati della stazione di Cagliari, un vecchio vagone è diventato la casa di Antonio e Patri-zia. L’incontro con questa coppia, raccontato attraverso diversi supporti video, diventa una ri?essione sul tempo, sullo spazio e sull’immagine.

LA DANZA DEI SACRI DEMONI

(Italia/2015) di Franco Fais (8’)

In occasione dei fuochi di Sant’Antonio e del carnevale, i Mamuthones, maschere tradizionali, fanno la loro apparizione con trenta chili di campanacci sulla schiena, lanciandosi in una danza rituale.

DOVE L’ACQUA CON ALTRA ACQUA SICONFONDE

(Italia/2015) di Gianluca Mangiasciutti, Massimo Loi (14’)

Ogni lunedì notte Luca va a nuotare in una piscina deserta dove incontra Mia. I due iniziano a conoscersi ?nché la ragazza improvvisamente scompare.

MEANDRO ROSSO

(Italia/2015) di Paolo Bandinu (4’)

Un omaggio, in chiave pittorica, alle visionarie intui-zioni di tre grandi registi: Lynch, Fellini e Risi.

PAOLINA ERA LA MADRE DI GIULIA

(Italia/2015) di Clara Murtas (20’)

Vita e parole di Bruna, scrittrice illetterata che iniziò a scrivere dopo la morte di una ?glia neonata. Tutti i giorni in un parco regala le sue poesie alle persone che incontra.

OTTO

(Italia/2015) di Salvatore Murgia e Dario Imbrogno (2’)

Un racconto metaforico e astratto sul ciclo naturale degli eventi.

PER ANNA

(Italia/2015) di Andrea Zuliani (20’)

Nicola, un bambino muto, incontra in paese Anna, una sua coetanea arrivata con il padre da Milano. I due, ribelli e pieni di vitalità, passano insieme una giornata magica, tra avventure e scoperte memorabili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *