COINVOLTE ANCHE LE DUE UNIVERSITA’: C’E’ IL BANDO, 400MILA EURO A DISPOSIZIONE PER GIOVANI RICERCATORI SARDI NEL MONDO


Giovani ricercatori, tra presente e futuro. Il bando dell’Acri (Associazione di fondazioni e casse di risparmio) e delle Fondazioni bancarie ha un budget di 400mila euro da assegnare fino a un massimo di 110 premi con importi di tremila euro per i giovani ricercatori dell’area europea e di quattromila per quelli impegnati nell’area extra-europea. L’obiettivo Acri/Fondazioni associate – inclusa la Fondazione di Sardegna, da sempre al fianco delle iniziative di supporto e finanziamento della ricerca negli atenei di Cagliari e Sassari – è teso ad agevolare la mobilità dei giovani ricercatori. Il bando permette infatti a quanti siano impegnati in strutture di ricerca all’estero, di stabilire e consolidare rapporti con gruppi di ricerca italiani per la definizione di programmi di interesse comune. Ma anche di inserirsi nell’attività dei centri ospitanti con la produzione di lavori e con la presentazione di ricerche a congressi internazionali (scelti da una commissione Acri) che si svolgeranno in Italia dall’1 gennaio al 31 dicembre 2017. I fondi vengono assegnati come “Premi alla ricerca”. Nel 2015 anche il team guidato dal professor Fabrizio Pilo (dipartimento Ingegneria elettrica ed elettronica, Università di Cagliari) ha fruito del premio.  Fondazioni e “Young Investigator Training Program”. Con la conferma del loro impegno a favore della collaborazione internazionale fra centri di ricerca, le Fondazioni di origine bancaria danno un ulteriore segnale di pregio al lavoro e alle speranze dei giovani ricercatori. che, per almeno un mese, lavoreranno presso i centri di ricerca italiani che aderiranno all’iniziativa. I destinatari del bando, oltre agli atenei, sono gli istituti di ricerca di natura pubblica e privata e altri enti di ricerca, purché non abbiano fini di lucro e siano impegnati attivamente nel settore della ricerca scientifica e tecnologica. La comunicazione dei risultati della selezione è prevista entro il prossimo trenta novembre. Il modulo di partecipazione deve essere presentato entro il prossimo 31 agosto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *