(DIS)CONTINUITA’ TERRITORIALE: VOLI PIENI E TARIFFE ALLE STELLE PER LA SARDEGNA A PASQUA: ESPOSTO DEL CODACONS A PROCURA E ANTITRUST


“Raggiungere la Sardegna durante le festività di Pasqua sarà una vera e propria impresa, a meno che non si voglia mettere mano al portafogli e partire da scali minori”. Lo denuncia il Codacons, che sta ricevendo le segnalazioni di molti cittadini. Nonostante l’aumento dei collegamenti aerei e dei posti messo in atto da Regione e compagnie, i voli dalle principali città come Roma e Milano e diretti agli aeroporti sardi risultano già da molti giorni esauriti. L’unica alternativa per chi vuole raggiungere l’isola durante le festività pasquali, è partire da scali minori di altre città che garantiscono collegamenti con la Sardegna. Una soluzione questa che rappresenta un salasso per le tasche delle persone, considerato che le tariffe per gli aerei in partenza sono in rialzo. “La conseguenza di tale stato di cose – denuncia il presidente Codacons, Carlo Rienzi – è che la Sardegna resterà di fatto isolata durante la Pasqua. Una situazione inaccettabile che rappresenta un danno evidente per i cittadini. Per tale motivo presenteremo un esposto alla Procura di Cagliari, all’Enac e all’Antitrust affinché aprano una indagine su quanto accade sul fronte del trasporto aereo sardo, punendo qualsiasi speculazione a danno dei consumatori”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *