LO SPETTACOLO TEATRALE “TAMBURINI” PRODOTTO DALL’A.C.S.I.T. TRATTO DA UN RADIODRAMMA DI MARCELLO FOIS A FIRENZE IL 18 FEBBRAIO


 Giovedì 18 febbraio, alle 20.45, nel “Teatro di Cestello” in Piazza Cestello a Firenze, ci sarà lo spettacolo teatrale “Tamburini”, prodotto dall’ACSIT e tratto da un radiodramma di Marcello Fois. Progetto di Nicola Cavina, Silvia Fontani e Antonio Mereu.

Musiche dal vivo eseguite da Nicola Cavina Antonio Mereu con la partecipazione del Gruppo A Tenore “Sos Emigrantes”.

Regia Nicola Cavina e Antonio Mereu

“Tamburini” è la storia delle guerre e del destino della povera gente mandata a combattere per ideali a cui non appartiene. E’ la storia di un sardo, Gonario Cubeddu, ma è la storia di tanti Gonari Cubeddu, strappati al loro mondo quotidiano e spediti ad un massacro per i governanti e i potenti di tutte le epoche. Ad alternare la vicenda della drammatica storia della famiglia sarda, lo scrittore inserisce brani di De Amicis e testi di memoria storica.

Gonario Cubeddu discendente di Gaspare Cubeddu, dal letto d’ospedale combatte contro la leucemia causata dall’uranio impoverito. E qui si racconta, al suo Capitano. Racconta la storia della sua famiglia da quando, nel 1829, Carlo Alberto di Savoia approda in Sardegna e riceve in dono un carretto, un cavallino, un Sardo, Gaspare Cubeddu e la piccola serva Adelasia, che diventerà sua moglie e madre di una numerosa famiglia. Famiglia che darà il contributo in vite, per soddisfare i voleri della guerra. Sette figli, nipoti e pronipoti che presteranno servizio nelle diverse guerre della storia: a Custoza, in Russia, nei due conflitti mondiali, e via, fino ai giorni nostri: Somalia e Bosnia, dove l’ultimo erede di Gaspare, Gonario Cubeddu, in “missione di Pace”, si ammalerà di leucemia a causa dell’uranio impoverito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *