IL PROGRAMMA DELL’ASSOCIAZIONE “IL GREMIO” A ROMA SINO AL MESE DI APRILE: IL 13 FEBBRAIO LA PRESENTAZIONE DELL’ULTIMO LIBRO DI RITA SANNA

ph: Rita Sanna

di Antonio Maria Masia

Sabato 30 gennaio alle ore 17,30  presso la sala Italia, in via Aldrovandi16, dedicheremo alla “Giornata della Memoria”, che ci ricorda di  non essere mai indifferenti ai Diritti Umani, il grande richiamo rivoltoci da Papa Francesco, con la sua enciclica “Laudato Sì’”, affinchè si presti  attenzione e amore alla Terra e alla Natura: “Ci uniamo per farci carico di questa casa che ci è stata affidata, sapendo che ciò che di buono vi è in essa verrà assunto nella festa del cielo. Insieme a tutte le creature, camminiamo su questa terra cercando Dio”

– recita di Luca Martella del brano “Odio gli indifferenti” di Antonio Gramsci

– suonata iniziale  al pianoforte di Daniela Sabatini accompagnata al violino da Raffela Sabatini  dedicata alla “Giornata della Memoria”

– dibattito sull’enciclica papale con  Maria Milvia Morciano, archeologa  e Grazia Francescato, ex parlamentare,giornalista, ambientalista

– recita, anche in italiano, della poesia/moda di Antonio Maria Masia con Neria De Giovanni: Omine contivizadi sa Terra/ ca sa dimora tua est solu custa” (Uomo abbi cura dellaTerra / perché è la tua un’unica dimora)  

–  suonata finale delle sorelle Sabatini dedicata a “Laudato Sì”.

Sarà disponibile il libro “Laudato Sì” (Libreria Editrice Vaticana) a cura della Libreria  Internazionale Paolo VI, via Di Propaganda 4 Roma

Venerdì 5 febbraio alle ore 20 al Ristorante-Bar “Sapori & Parole ” via Appia Nuova 147 (angolo Piazzale Re di Roma), in collaborazione con l’ Associazione Commercianti Appia Strada D’Europa, festeggeremo il Carnevale Sardo con Enzo Mugoni in concerto. Il notissimo e apprezzato cantante sassarese ci intratterrà e divertirà con le sue canzoni.  

Sabato 13 febbraio alle ore 17,30, insieme all’Umanitaria, nella sala Roma, via Aldrovandi 16, incontreremo: Rita Sanna e con lei e con Elena Cordaro parleremo del suo ultimo interessantissimo romanzo: “Nessuno doveva sapere”,  la storia impossibile tra Rino e Bastianeddu in un paesino della Sardegna. Ritorna così  al Gremio la bravissima autrice di “Michelina”  e di “Ippolita”  con un altro bel romanzo la cui storia non ci lascerà indifferenti.  Leggerà alcune pagine del libro Alessandro Pala  A conclusione un buffet “sardo-umanitario”.

Sabato 27 febbraio presso la Sala Roma via Aldrovandi 16: Alle  ore 12 , in 1° convocazione, alle ore 16,30 in 2° convocazione i soci sono invitati a partecipare all’ ASSEMBLEA ordinaria per il seguente ordine del giorno : Relazione del CD sull’attività 2015 –  Approvazione Bilancio al 31 -12-2015 -Relazione del collegio dei Sindaci -Bilancio Preventivo e Programma Iniziative Anno  2016-  Rendicontazione  per Regione Autonoma della Sardegna al 31-12-2015-Varie ed eventuali. Di seguito con inizio  alle ore 18 : presenteremo la prima opera letteraria di Giuseppe di Chiera, il giovane giornalista, originario di Laconi da parte di madre,  responsabile del gruppo Gremio Giovani con il suo: “Remo e Romolo e la profezia di Veio”, edizioni Nemapress. Simboli, racconti, personaggi e lati mai svelati di Roma, dei Romani, degli dei e dei loro segreti.  Chi ha ucciso Remo? E soprattutto cosa ha raccontato il sacerdote Vezio ai gemelli una volta scesi dal Palatino e dall’Aventino?  Ne parleremo  con l’autore con Neria De Giovanni, Marianna Abate, giornalista  e Giuliana Paleotti, poeta. Leggerà alcune pagine del libro Alex Pascoli.  

Sabato 12 marzo alle ore 17,30 , in sala Roma, via Aldrovandi 16 – Per la serie” I Grandi Personaggi Politici Sardi del passato” ricorderemo Francesco Dore Un medico dalla Barbagia al Parlamento  (Olzai 1860 -1940).  Politico, medico, pubblicista e intellettuale, personaggio di grande interesse nella vita politica e sociale della Sardegna, attraverso le pagine del libro del nipote Lorenzo Dore. Ne parleranno  con l’autore Gemma Azuni già Consigliera al Comune di Roma , Antonio Casu Direttore della Biblioteca della Camera  e Guido Melis parlamentare giornalista. Leggerà alcune pagine del libro Daniele Monachella. A conclusione ci saluteremo con i prodotti sardi.

Sabato 30 aprile delle ore 17,30, in  Sala Italia via Aldrovandi, 16  con un evento dedicato a  “Sa Die de Sa Sardigna” ricorderemo la grande figura di Marcello Serra (Lanusei 1913 – Cagliari 1991),  poeta, scrittore, saggista, autore del famoso libro “Sardegna quasi un Continente”, che l’Isola sta colpevolmente dimenticando. Lo ricorderemo, come auspicato a pag. 184 del libro “Il Gremio”, per impedire che un personaggio del suo spessore vada incontro all’oblio della memoria e facendo in modo che nei giorni dedicati “a sa Sardigna”, La Sardegna riabbracci questo suo degnissimo e valoroso figlio. Lo faremo con due noti e affermati artisti di Iglesias, suoi allievi, i fratelli Cherchi, Angelo il poeta e Stefano il pittore. Saranno esposte alcune opere di Stefano. Leggeranno alcuni versi di Marcello Serra, di Angelo Cherchi e di Licya Bachi Castiglia (dedicati a Marcello), Ilaria Onorato, Stefania Masala. Parteciperanno: Malgari Onnis Porrino, Stefania Porrino (ricordiamo che fra il Maestro Ennio Porrino e Marcello Serra correva oltre che una solida amicizia anche un rapporto artistico concretizzatosi in alcune musiche dell’uno sui testi dell’altro), il presidente dell’Associazione Sarda Trapianti Giampiero Maccioni di Iglesias e Giorgio Ariu responsabile della Gia Comunicazione di Cagliari. A conclusione un rinfresco” in sardo” nella terrazza Unar.

NB: Inoltre, nel corso dei mesi di marzo e aprile non escludiamo qualche serata della serie: “Incontri con il Cinema Sardo”. In questo ambito ci riproponiamo, anche nel prosieguo del 2016, di incontrare il regista Antonello Grimaldi e la sua filmografia, gli attori sardi Sandro Ghiani e Vanni Fois e di ricordare quel grande caratterista che è stato Tiberio Murgia, attraverso il bellissimo documentario di Sergio Naitza. Non mancheremo l’appuntamento, alla presenza del coordinatore Fasi Centro/Sud Bruno Culeddu, con “Visioni Sarde”, la preziosa rassegna dei cortometraggi sardi che la Fasi premia nell’ambito del programma nazionale di Bologna Visioni del Cinema.

Una risposta a “IL PROGRAMMA DELL’ASSOCIAZIONE “IL GREMIO” A ROMA SINO AL MESE DI APRILE: IL 13 FEBBRAIO LA PRESENTAZIONE DELL’ULTIMO LIBRO DI RITA SANNA”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *