“L’ODORE DELL SCIROCCO” E “IL CONTE UGOLINO”: CONSIGLI DI LETTURA CON GLI EBOOK DI REGINA ZABO


La casa editrice digitale Regina Zabo nasce nel 2014 a Sinnai, un paese in provincia di Cagliari. Sara Cocco, che ha ideato e ora dirige la casa editrice, si è laureata in Semiotica all’Università degli studi di Bologna con una tesi sull’editoria Sarda. Le criticità del sistema editoriale dell’isola, legate soprattutto all’insularità e al sentimento ambivalente di sardità, l’hanno fatta riflettere sull’opportunità di cercare una soluzione a questi problemi realizzando una casa editrice digitale. Online non esistono confini territoriali, si può creare un dialogo che sia sovraregionale e mettere l’isola in comunicazione col mondo. «Niente di particolarmente originale» afferma Sara Cocco, «ho semplicemente cercato di dare forma a un progetto culturale di ampio respiro partendo dal territorio in cui sono nata». La natura digitale delle sue pubblicazioni fanno si che chiunque, dovunque si trovi possa acquistare gli ebook editi dalla giovane casa editrice. Gli autori fin’ora in catalogo provengono da diverse parti d’Italia, proprio perché Regina Zabo vuole creare un dialogo che vada oltre le specificità culturali sarde, e presentare i libri di autori sardi, ambientati in Sardegna, o in qualche modo legati all’isola all’interno di un discorso più ampio.

Per Sara «I sardi che vivono nel mondo sono tanti, e il sentimento che li unisce alla loro terra natia è fortissimo, e si manifesta nei vari centri e associazioni di immigrati sardi presenti e attive in tutto il mondo, ho pensato che sarebbe bello far conoscere loro i nostri ebook, sono facilmente reperibili ed costituiscono un’opportunità di leggere le storie della propria terra».

Gli ebook che ci presenta sono in particolare due, il primo si intitola L’odore dello scirocco, ambientato in un paesino inventato da qualche parte, nel Sulcis. Romanzo d’esordio di Gianluca Massa, che è nato e vive a Carbonia, ma in realtà è di Masainas.

L’odore dello scirocco – Gianluca Massa è un romanzo corale, sono i personaggi stessi a raccontare le vicende, ciò rende impossibile identificare un protagonista, questo ruolo spetta al paese di Mallonis in cui le vicende sono ambientate. Questo paese è talmente piccolo e la sua genesi così sfortunata da non apparire neanche nelle carte geografiche. I fatti narrati si svolgono nell’arco della settimana che va dal 15 al 22 giugno 1926, in cui «dopo un inverno insolitamente rigido e una primavera sterile e amorfa» il paese viene vessato dallo scirocco che fa letteralmente impazzire gli abitanti di Mallonis a causa del suo odore che «molti senza pudore, davanti allo stesso parroco che non poté fare a meno di assentire, definirono fragu de topi». Con uno stile divertente e ironico Gianluca Massa riesce a tratteggiare attraverso la caratterizzazione dei personaggi e la descrizione dei fatti quel sentimento di sardità comune a tutta l’isola.

Il secondo ebook che ci viene consigliato si intitola Il conte Ugolino, di Cristiano Niedojadko, contrariamente a quanto farebbe pensare il cognome, l’autore è sardo, anche lui del Sulcis, di Iglesias in particolare.

Il conte Ugolino – Cristiano Niedojadko Noi tutti conosciamo Ugolino come il dannato che all’inferno rode senza posa il cranio dell’arcivescovo Ruggieri. Questa figura, consegnata alla storia da Dante attraverso la Divina Commedia, diventa protagonista di un romanzo storico ambientato tra la Toscana e la Sardegna. L’autore ispirato dalle passeggiate in Mountain Bike nei territori che appartennero al conte pisano, ci narra le vicende dell’uomo Ugolino, il cavaliere, lo stratega in un romanzo in cui vicende storiche, leggende ed elementi della tradizione popolare sarda si intrecciano.

Oltre che sul sito della casa editrice all’indirizzo www.reginazabo.com gli ebook sono disponibili su tutti gli ebook store tra cui amazon Kindle, Kobo e Google play.

Regina Zabo edizioni di Sara Cocco P.IVA 03519170926 Via Mannu 10, 09048 Sinnai

info@reginazabo.com – T.070 751321 – Skype.reginazaboedizioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *