ALTRA SCONFITTA (IN CASA CON IL PALERMO) CHE FA MATERIALIZZARE IL FALLIMENTO DELLA STAGIONE: E ALLA FINE IL CAGLIARI GIOCHERA’ IN SERIE B


Il Cagliari cede in casa al Palermo e saluta la Serie A. 1-0 per i siciliani, grazie al gol di Vazquez dopo 9′. Il Cagliari le ha provate tutte a riaddrizzare il risultato, ha costruito occasioni in serie, ma non è riuscito a superare la resistenza della difesa rosanero, in particolare del portiere Sorrentino, davvero insuperabile. Festa, rispetto a sabato scorso, ha riproposto Mpoku e Dessena, con Diakité in campo al posto dell’infortunato Ceppitelli. All’8′ la prima occasione per i rossoblù: tiro di Farias respinto da Gonzalez. Un minuto dopo, il gol decisivo: cross dalla destra di Quaison, respinge Rossettini, raccoglie Vazquez che infila Brkic con un sinistro preciso. Al 13′ bello scambio COp-Mpoku-Cop, tiro parato da Sorrentino. Un minuto più tardi, Brkic si oppone alla deviazione sotto porta di Belotti, poi riprende ancora Belotti concludendo sull’esterno della rete. Al 16′ splendido suggerimento di Mpoku per Avelar che scatta a tempo, controlla col petto, ma conclude sul fondo. Al 25′ cross di Quaison per Chochev che controlla e spara alto. Al 26′ su corta respinta della difesa, Ekdal controlla e tira prontamente, forte ma centrale, Sorrentino manda in angolo.  Alla mezz’ora ci prova Donsah da fuori, alto. Al 35′ ancora in evidenza il portiere rosanero, che chiude la strada prima a Cop poi a Farias con due interventi risolutivi. Al 39′ punizione di Avelar che sfiora il palo. Dopo l’intervallo entra Joao Pedro al posto di Donsah, Dessena si sposta a sinistra. Rossoblù tutti riversati in avanti, il Palermo è pronto a contenere e ripartire in contropiede. Su una di queste ripartenze, Belotti è fermato da Diakité e Rossettini, riprende Vazquez che calcia alto. Un minuto più tardi Farias cade in area nel contatto con Gonzalez, l’arbitro lascia correre. Al 53′ Ekdal prende palla sulla trequarti, tiro a giro di sinistro, appena fuori. Passano 60 secondi ed è Joao Pedro a provarci con una mezza girata che sfiora l’incrocio. Al 60′ Farias indovina il corridoio per Cop, ancora una volta chiuso da Sorrentino. Al 63′ Festa opera il secondo cambio: Sau per Mpoku. Al 69′ incursione di Avelar sulla sinistra, tiro cross sull’esterno della rete. Al 77′ ancora Avelar va al tiro, rimpallato da un difensore. All’81’ Sau, servito da un cross di Avelar, finisce a terra, forse c’era un fallo di Andelkovic, ma l’arbitro fa proseguire. Festa manda dentro anche Longo per l’assalto finale, il sostituto è Balzano. Poi è Belotti a vincere un contrasto con Rossettini e a dare un pallone invitante a Quaison, tiro centrale, Brkic blocca a terra. All’88’ punizione di Joao Pedro, Sorrentino si distende e devia in angolo. E’ l’ultima occasione, dopo 4′ di recupero l’arbitro Cervellera fischia la fine. Finisce 1-0 per il Palermo, il Cagliari saluta la Serie A.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *