GIUSEPPE GARAU E’ IN CONCORSO PER IL DAVID DI DONATELLO 2015: IL FILM “BREVI STORIE SULLA TORRES”


di Bruno Culeddu

Siamo  orgogliosi di constatare che  tra i film in gara per il Premio David di Donatello, sezione Documentario di Lungometraggio, appare “Brevi storie sulla Torres” di  Giuseppe Garau.

Il docu-film del giovane regista ozierese compete con altre nove opere tra le quali spicca “Quando c’era Berlinguer” di Walter Veltroni.

Entrare in concorso per il David è per tutti  motivo di vanto e prestigio. Il Premio è infatti il più importante riconoscimento del cinema italiano. Istituito nel 1956, può essere considerato come l’equivalente, per il cinema italiano, del premio Oscar.

“Brevi storie sulla Torres”è un docu-film  della durata di 45 minuti. Il direttore della fotografia è Federico Torres.
Il film è un’opera di divulgazione sportiva che racconta come nasce la più antica società sportiva sarda, la Società Educazione Fisica Torres 1903 e le storie di alcuni dei suoi atleti più rappresentativi: il calciatore Marzio Lepri, il pugile Gavino Matta e il velocista Tonino Siddi. Le storie sono scelte e raccontate da Andrea Sini, giornalista e presidente dell’Associazione Memoria Storica Torresina  e arricchite dalle dirette testimonianze di Umberto Serradimigni, Bruna Matta e Maria Luisa Tettoni. Giuseppe Garau,  nato ad Ozieri è cresciuto a Sassari, si è formato a Roma, lavora a Milano, vive a Torino. La sua opera merita di essere portata nei nostri circoli oltre che per la qualità artistica per il forte richiamo emotivo .

Sono molti i sardi residenti nella Penisola che seguono con l’affetto di sempre le vicende della Torres, squadra emblema dello sport sassarese e sardo.

Per informazioni rivolgersi a fasicentro@virgilio.it e info@brevistoriedellatorres.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *