ECCO "PERFIDIA", IL FILM DEL SASSARESE BONIFACIO ANGIUS ARRIVA NELLE SALE CINEMATOGRAFICHE SARDE

il regista Bonifacio Angius

di Grazia Porqueddu

Dopo aver fatto il pieno di consensi di critica e pubblico a Locarno, dove in agosto ha rappresentato il cinema italiano nella 67a edizione del Festival internazionale – uno degli appuntamenti cinematografici più prestigiosi e autorevoli a livello planetario – “Perfidia” arriva finalmente nei cinema della Sardegna. Il primo lungometraggio del regista sassarese Bonifacio Angius, prodotto dalla Movie Factory di Roma e da Il Monello Film di Sassari sarà presentato a Sassari il 22 ottobre alle 21 nel teatro Verdi di Sassari, in via Politeama. Insieme a Bonifacio Angius saranno presenti anche i produttori e i rappresentanti della Sardegna Film Commission.

Dal 23 al 29 ottobre “Perfidia”, che in Sardegna verrà distribuito da Il Monello Film, sarà proiettato al cinema Moderno di Sassari, all’Odissea di Cagliari, al Multiplex Prato di Nuoro e all’Ariston di Oristano. Il regista e i produttori presenteranno il film anche nelle altre città in cui è prevista l’uscita. Il calendario prevede la presentazione a Oristano, alla quale parteciperà il regista Paolo Zucca, per il 23 ottobre alle 19. Doppio appuntamento a Cagliari il 23 ottobre alle 21.15 e il 24 ottobre alle 18.15, quando interverrà il regista Marco Antonio Pani. Il tour si completerà a Nuoro il 25 ottobre alle 20.30 con il regista Salvatore Mereu.

il tour

Dopo Locarno, “Perfidia” ha partecipato con successo ai Festival di Montreal, in Canada, e di Amburgo. Insieme a tutti gli altri film di Locarno e Venezia, è stato già proiettato a Roma e a Milano, dove ha suscitato l’interesse degli spettatori. Nei prossimi giorni il film di Angius sarà a Annecy, in Francia, mentre il mese prossimo parteciperà a un altro importante festival internazionale a Istanbul.

il film

“Perfidia” è un film di Bonifacio Angius, che firma il soggetto, la regia e, con Fabio Bonfanti e Maria Accardi, la sceneggiatura. Direttore della fotografia è Pau Castejòn Ubeda, il responsabile del suono Piero Fancellu. Il montaggio è stato realizzato da Tommaso Gallone con la supervisione di Cristiano Travaglioli. La scenografia è di Luca Noce, i costumi di Luisella Pintus, il trucco e l’acconciatura di Gerolama Sale. Le muciche originali sono di Carlo Doneddu. Il direttore di produzione è Grazia Porqueddu, il produttore è Francesco Paolo Montini per la Movie Factory di Roma, i produttori associati Grazia Porqueddu e Bonifacio Angius de “Il Monello Film” di Sassari. L’opera è stata realizzata con il contributo di Regione Autonoma della Sardegna, Fondazione Sardegna Film Commission, Fondazione Banco di Sardegna, Comune di Sassari, Camera di Commercio di Sassari, Banca di Sassari.

«Tutti gli interpreti di “Perfidia” appartengono al luogo in cui è stato girato il film, all’interno del racconto c’è anche una parte di loro, della loro umanità e della loro vita. Per me non è stato difficile aiutarli a calarsi nell’atmosfera che volevo ottenere», racconta Bonifacio Angius a proposito del cast. I ruoli principali di “Perfidia” sono stati interpretati da Stefano Deffenu, Mario Olivieri, Noemi Medas, Alessandro Gazzale, Andrea Carboni e Domenico Montixi.

la storia

“Perfidia” è la storia di un padre e un figlio che si avvicinano quando ormai è troppo tardi, è la storia di personaggi abbandonati a loro stessi in una grande solitudine, in un mondo senza pietà e senza speranza, dove non esistono i buoni e dove non ci sono cattivi. Angelo cammina immerso nel grigio inverno di un’anonima città di provincia. Senza amore né lavoro, spende le sue vuote giornate in uno squallido bar di periferia, sognando a occhi aperti la più banale normalità. Peppino è un padre che non si è mai interessato al figlio, un vecchio consapevole di non avere più tanto tempo da vivere. Dopo la morte della moglie, Peppino si accorge di Angelo, suo figlio, si rende conto di non sapere neppure chi sia. «Si tratta di un film profondamente legato al tempo in cui viviamo, che nasce da ricordi, da situazioni vissute e immaginate da me o da persone che ho conosciuto», racconta Bonifacio Angius. «Perfidia racconta di persone fragili, incapaci di desiderare qualcosa di meglio ma capaci di atti d’incoscienza, senza motivi razionali o significati univoci, senza consapevolezza – prosegue Angius – l’unica spiegazione delle loro azioni è nella loro vita, nel loro vuoto, nella mancanza di aspirazioni, di passioni e di amore».

il regista

Sassarese, 32 anni, Bonifacio Angius è regista e sceneggiatore. Si è specializzato in Italia e all’estero attraverso numerosi corsi, come quello della New York Film Accademy e quello di regia cinematografica del Centro di studi cinematografici della Catalogna. I suoi cortometraggi hanno partecipato a numerosi festival internazionali e hanno ottenuto diversi riconoscimenti. Nel 2011 ha realizzato “saGràscia”, film di studio completamente autoprodotto, che riceve giudizi lusinghieri dalla critica e dal pubblico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *