LE INIZIATIVE DELL’ASSOCIAZIONE “SARDINIA” DI GRENOBLE: NELL’ISOLA IL RADUNO DELLA COMUNITA’ DEI SARDI EMIGRATI


di Mina Puddu

Quest’estate l’Associazione Regionale Sarda “Sardinia” di Grenoble non è andata in vacanza.

Le  sue manifestazioni sono andate avanti anche per tutto il mese di Agosto spostandosi per il periodo estivo direttamente in terra sarda. Infatti il 2 e 3 Agosto di quest’anno è stato organizzato il “Raduno della comunità dei sardi emigrati” che ha visto la città di Loceri come protagonista. L’intento dell’evento è stato quello di radunare una parte dell’emigrazione sarda, e di coloro che con essa collaborano, presso la città ogliastrina con la finalità di fare il punto sullo stato e sugli sviluppi delle politiche in favore dell’emigrazione. In tal senso è stata organizzata una conferenza-dibattito presso la sala di Loceri dal titolo “Il nuovo volto dei circoli sardi nel mondo: accoglienza, diffusione culturale e turismo”, introdotta dall’attrice Rita Atzeni e dalla presidente del circolo di Grenoble Mina Puddu e che ha visto anche la partecipazione del deputato sardo Mauro Pili  e del sindaco di Loceri Ivo Alberto Deiana. In aggiunta agli interventi degli ospiti non sono infatti mancate anche domande ed interventi da parte del pubblico giunto per l’occasione dando luogo ad un lungo dibattito sui problemi che affliggono il rapporto tra emigrazione e territorio sardo. A fare da cornice alla conferenza-dibattito si sono dipanati anche altri eventi tra cui l’organizzazione di un tipico pranzo sardo grazie ai pastori locali che si sono resi disponibili a fornire i loro prodotti caserecci per l’occasione e a dei cuochi ogliastrini che hanno prestato le proprie doti culinarie all’evento. Il giorno 2 si è invece svolta la santa messa presso la chiesa di Nostra Signora di Bonaria a monte Cuccu (località di Loceri) che oltre ad aver visto la presenza di numerosi fedeli, ha potuto contare sulla partecipazione di Padre Goffredo venuto per l’occasione direttamente dell’église Saint André di Grenoble al fine di testimoniare la vicinanza della città d’oltralpe alla Sardegna, il quale ha celebrato la messa in latino secondo i canoni del vecchio rito liturgico. Infine l’emigrazione sarda ha tenuto a partecipare anche alla manifestazione “cortes apertas” . Purtroppo per ragioni metereologiche è stato annullato l’escursione in battello per le cale previsto per il giorno 3 Agosto. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *