CON "BIBLIOTECA DI SARDEGNA", UN LIBRO FOTOGRAFICO RIEVOCA IL PRIMO NOVECENTO A OLBIA: LA PRESENTAZIONE IL 26 LUGLIO


riferisce Giovanna Santoru

Presentazione ufficiale in programma sabato 26 luglio alle ore 21.30 presso l’Archivio “Mario Cervo” di Olbia. A curarlo è Patrizia Anziani in collaborazione con Pinuccia Degortes, sotto l’egida scientifica della Biblioteca di Sardegna

Ritorno al passato per la città di Olbia. L’Archivio “Mario Cervo” ospiterà sabato 26 luglio alle ore 21.30 la presentazione ufficiale del volume fotografico “In Olbia” curato da Patrizia Anziani in collaborazione con Pinuccia Degortes: un affascinante viaggio per immagini nella storia politica, economica, sociale e culturale cittadina attraverso una rassegna di 280 scatti rappresentativi di luoghi, fatti e personaggi del primo cinquantennio del Novecento olbiese.

L’iniziativa si inserisce in seno alle attività del progetto “Fototeca di Sardegna”, il grande archivio storico promosso dalla Biblioteca di Sardegna che ha raccolto, dal 2008 ad oggi, oltre 170 mila foto inedite relative a 250 comuni del territorio regionale. Scatti di straordinario valore documentario confluiti anche in una collana libraria unica sul territorio nazionale che proprio con il volume dedicato ad Olbia celebrerà il prestigioso traguardo della 300ª pubblicazione.

Un archivio a cui Olbia partecipa attraverso 850 fotografie inedite, tratte dalle dirette disponibilità di oltre 100 famiglie del luogo che ne hanno consentito la digitalizzazione e condivisione: un patrimonio di memorie pubbliche e private di sicuro interesse storico ed etnografico che non potrà non suscitare l’interesse e la curiosità di appassionati studiosi e cultori.

«Chi saprà leggere ed assaporare questa carrellata di immagini – spiega, infatti, la curatrice dell’opera Patrizia Anziani – potrà trarne non solo l’orgoglio, e la sorpresa, di riconoscervi l’avo, o il parente, o il lontano amico di famiglia, o la sua maestra delle elementari, oppure il mestiere scomparso o la versione per i più inedita di un personaggio, ma si renderà conto di una città mutata radicalmente in moltissimi aspetti, seppure non propriamente in tutti. Sempre attuali sono infatti la scanzonata gioia di vivere degli olbiesi, l’occhio arguto ed ironico, pigramente lucido, e lo sono anche quel gusto della foto di gruppo, in gita o ad un pranzo di matrimonio come ad uno “spuntino”».

La presentazione del volume sarà accompagnata dall’allestimento di una mostra fotografica con l’esposizione di una cinquantina di scatti tratti dall’opera, e vedrà la partecipazione, in veste di relatori, del sindaco di Olbia Gianni Giovannelli, dell’onorevole Nardino Degortes, del vice direttore de «L’Unione Sarda» Bepi Anziani e della coordinatrice del progetto “Fototeca di Sardegna” Francesca Porcu.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *