GRANDE APPUNTAMENTO IL 25 MAGGIO CON IL GREMIO SARDO “EFISIO TOLA” DI PIACENZA: LA TOSATURA TRADIZIONALE DELLE PECORE E CONCERTO DI PAOLO FRESU


riferisce Bastianino Mossa

Anche quest’anno l’associazione “Gremio Sardo – Efisio Tola” organizza, nella giornata di domenica 25 maggio a “La Faggiola” di Podenzano, un evento dedicato al mondo agro-pastorale presente nella provincia di Piacenza e che ci riporta necessariamente in Sardegna. Infatti, nello stesso periodo dell’anno, sia in continente che nell’isola, tutti i pastori provvedono alla tosatura delle pecore che compongono il loro greggi.  A corollario di una pregnante giornata incentrata sulla tosatura tradizionale, avrà luogo alle ore 21.15 il concerto di colui che è ormai un’icona della tromba jazz, ma anche alfiere della cultura sarda nel mondo: il trombettista Paolo Fresu, che per l’occasione si esibirà in duo con un altro noto ed interessantissimo musicista sardo, il chitarrista Bebo Ferra. L’ingresso al concerto è a pagamento e i biglietti costano 20 euro.  Previste riduzioni per i giovani sotto i 20 anni, gli anziani sopra i 65 anni, i soci di Gremio Sardo, Fasi e Piacenza Jazz Club. In caso di maltempo il concerto si terrà al Teatro President di via Manfredi 30 a Piacenza. Nella mattinata di domenica il programma prevede alle ore 10 una dimostrazione  di conduzione del gregge con cani da lavoro a cura di Giambattista e Nicolò Lavezzi dell’azienda Ca` Matta di Momeliano, mentre alle ore 11 avverrà la tosatura del gregge con strumenti tradizionali da parte dei pastori sardi. I vari momenti saranno allietati dai Tenores “Sos Emigrantes” con il loro conto a “tenores” (esclusiva espressione del mondo agro-pastorale sardo, già riconosciuto come bene immateriale dell’umanità dall’UNESCO) e dalla musica dell’organetto diatonico di Andrea Usai. Una parte della base sociale di “Gremio Sardo” e anche della comunità di origine sarda nel piacentino è composta da pastori/imprenditori che allevano pecore e capre, svolgendo un ruolo importante dal punto di vista economico, ambientale, sociale, culturale e alimentare per  tutto il territorio. Ciò è alla base del forte legame esistente tra l’associazione e la terra di Piacenza e fonda i presupposti per il coinvolgimento del territorio nell’iniziativa del 25 maggio prossimo. La sede di tale iniziativa sarà la Corte La Faggiola presso l’Azienda Sperimentale “Tadini” di Gariga di Podenzano, dove da circa un mese ha sede l’associazione “Gremio Sardo”.  E’ una locazione ideale in quanto si incontrano l’eccellenza dell’allevamento tipicamente padano con quello sardo; due mondi e due culture certamente diversi tra loro, ma con un comune denominatore: la cultura dell’allevamento nella sua massima espressione, da cui derivano i prodotti dell’eccellenza agroalimentare di entrambi i territori. Collaborano all’iniziativa: la Regione Autonoma della Sardegna, la FASI (Federazione delle Associazioni Sarde in Italia), La Faggiola s.r.l., l’Azienda Sperimentale Vittorio Tadini, la commissione ovi-caprini di Piacenza, il Comune di Podenzano, il Piacenza Jazz Club e La tavola di Pietro Fumi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *