IL 15 MARZO A ORISTANO, E LA PRESENTAZIONE DI "UNA STORIA DIMENTICATA"


di Gian Piero Pinna

Sabato 15 Marzo 2014, alle ore 17:30 al Teatro San Martino in via Ciutadella de Menorca ad Oristano, III Giornata di Studio, dal titolo:“Quale anima si nasconde dietro la Sartiglia?”, per la presentazione di Maria Murtas di Oristano, Donna del Mediterraneo, Componidori 1940, ufficialmente Fulvio Murtas, per il Gremio di San Giovanni. “Documenti, testimonianze, giuridicità e musicalità per una storia dimenticata e rivelata ora”.

Verranno esposte la mostra illustrativa “Maria Murtas: Vita, lavoro e desideri”, curata da Sebastiano Demurtas e la mostra personale “Su Componidori: Uomo o Donna?” del pittore Federico Fadda.

La presentazione di Maria Murtas come Componidori del 1940, si svolgerà attraverso un percorso di storie, documenti, testimonianze, giuridicità e musicalità degli anni ’40, di una vita passata, mai dimenticata e rimasta nascosta.

Gli organizzatori dell’evento, in un comunicato, rivolgono “un doveroso ringraziamento a tutte le Istituzioni civili e religiose che si prodigano per la buona riuscita della manifestazione ideata e coordinata dagli studiosi Manca- Demurtas e Ivan Demurtas, studente del Triennio Sperimentale di Musicologia del Conservatorio di Cagliari, che si denomina “III Giornata di Studio 2014, Maria Murtas di Oristano, Donna del Mediterraneo, Componidori 1940, ufficialmente Fulvio Murtas per il Gremio di San Giovanni. “Documenti, testimonianze, giuridicità e musicalità per una storia dimenticata e rivelata ora”. Distintiva la presenza delle Istituzioni locali nelle persone del Prefetto di Oristano, del Sindaco, dell’Assessore allo Sport, Turismo e Spettacolo del Comune di Oristano, dell’Amministrazione Provinciale, della Fondazione Sa Sartiglia nelle persone del Direttore Francesco Obino, di Maurizio Casu, Responsabile del Centro di Documentazione sulla Sartiglia e del Presidente del Gremio dei Contadini Nando Faedda che rappresentano il sostegno tangibile di trasmissione di cultura per il bene di una realtà locale quale Oristano, che vive la Sartiglia, che si sta rivelando in movimento verso l’esterno per nuove forme di comunicazione e verso una nuova storia mai rivelata prima. L’occasione per presentare la figura di Maria Murtas – continua il comunicato – di profonda sensibilità, di grande preparazione umana e spirituale, esperta amazzone, donna del suo tempo, controcorrente in tutti i sensi sopratutto per i privilegi riservati agli uomini nel campo dell’equitazione, viene offerta dalle notizie e da molte linee preziose suggerite dalla nipote diretta Maria Teresa Carta e dalle sue amiche più vicine e care Pinuccia Matterazzu e Maria Manca.

Tutto ciò, gli studi e i consigli appresi in tenera età dalla figlioccia Lucia Manca, oggi studiosa, permettono di definire Maria Murtas Componidori del 1940, anche se ufficialmente era Fulvio Murtas”.

I relatori inquadreranno il periodo storico degli anni ’40, con le loro considerazioni e gli studi, completeranno l’evento, i settori espositivi di Sebastiano Demurtas e del pittore Federico Fadda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *