VILLANOVA TRUSCHEDU, LA CONSULTA GIOVANILE ORGANIZZA UN INCONTRO PER LA VALORIZZAZIONE DEL TERRITORIO


di Gian Piero Pinna

La Consulta Giovani di Villanova Truschedu con la collaborazione della Proloco e il patrocinio del Comune di Villanova Truschedu, hanno organizzato un incontro che si svolgerà nei locali della scuola elementare del paese, il 21 dicembre prossimo, con inizio alle 9,30, per parlare della valorizzazione del territorio e dei suoi beni archeologici per un nuovo turismo, ma in particolare, si parlerà dell’importante complesso nuragico di S’Urachi de Santa Brabara”. “Dopo il nuraghe San Gemiliano, localizzato a est del nuraghe Santa Barbara, che poggia su una collinetta, a fianco della chiesa omonima del XVII, dei muristenes e di un olivastro secolare di imponenti dimensioni e il cui stato di conservazione è discreto, anche se non paragonabile a quello di Santa Barbara, perché la costruzione dei muristenes e della chiesa comportò il riutilizzo dei megaliti che costituivano il nuraghe stesso, compromettendone così la struttura, che attualmente si eleva per 4 metri circa, con ingresso a sud parzialmente ostruito e al cui interno si possono scorgere due nicchie a sesto acuto – spiega Giacomo Bratzu della Consuta Giovani – in questo incontro, parleremo di S’urachi de Santa Brabara, un’altra area molto importante del territorio comunale di Villanova Truschedu. La mattinata sarà caratterizzata da una serie di interventi che si concluderanno con un buffet e a seguire un’escursione al Nuraghe Santa Barbara – conclude Bratzu – mentre la sera sarà possibile seguire un workshop partecipato sulla creazione delle pagine online riguardanti il progetto di adozione dei nuraghi promosso dalla Fondazione Nurnet, analizzandone, anche in questo caso, potenzialità e limiti e si cercherà di appurare quali siano le potenzialità e il ruolo dei mezzi di comunicazione di nuova generazione nella promozione e conoscenza dei siti archeologici, compreso il ruolo fondamentale che ognuno di noi può svolgere nella formazione di una rete sociale attorno ai nuraghi”.

Le prospettive turistiche del territorio, saranno il punto di arrivo di una mattinata che comincerà partendo dall’analisi storico archeologica del Nuraghe Santa Barbara con gli interventi di Alessandro Usai, soprintendente ai beni archeologici delle province di Cagliari e Oristano e di Daniele Carta, della scuola di specializzazione in archeologia della Facoltà di Cagliari, che cercheranno di inserire il monumento, all’interno di una più vasta visione territoriale, per poterlo rendere fruibile anche turisticamente.

La partecipazione delle Cooperative Paleotur Nuraghe Losa e Archeotour Pozzo Sacro di Santa Cristina, che da anni si occupano della gestione di due fra i più noti monumenti nuragici dell’isola,  attraverso la loro preziosa testimonianza, permetteranno di valutare problematiche e importanti proposte volte ad uno sviluppo turistico dell’area, partendo da quelli che sono i monumenti più rappresentativi dell’identità sarda.

L’intervento dell’associazione culturale Il Mulino del Tempo, che da tempo si occupa di ricognizioni, nel territorio comunale di Villanova Truschedu, darà modo di valutare proposte e possibilità di sviluppo di nuovi percorsi turistici nel territorio che, partendo da quelle che sono le emergenze archeologiche, tenga in considerazione tutte le altre caratteristiche della località. L’Incontro “S’Urachi de Santa Brabara”, si inserisce nella serie di eventi che la Consulta giovane di Villanova Truschedu, nata del 2011, organizza nell’ambito di una prospettiva di valorizzazione territoriale che vede nella Festa della Musica, ormai alla sua terza edizione nel 2014, la conclusione di un anno di eventi artistici, culturali e gastronomici. Col calendario di tutti gli eventi in programma e in fase di ideazione, la Consulta pensa di organizzare un percorso culturale che si sviluppi durante un intero anno, con una serie di attività che accompagnino le varie realtà locali, alla scoperta dei propri beni ai quali spesso non viene riservata la giusta considerazione.

Moderatore degli interventi, sarà il giornalista Marco Porcu e il programma prevede: alle 9:30 i Saluti del Sindaco, del presidente della Proloco e della Consulta giovani; alle 9:45, ci sarà l’intervento di Daniele Carta, che parlerà di “La civiltà Nuragica: linee generali di sviluppo”; per le 10:15, è prevista una relazione del Soprintendente ai beni archeologici di Cagliari e Oristano, Alessandro Usai, su “Archeologia nuragica a Villanova Truschedu e dintorni”; quindi, alle 11, sarà il turno
nuovamente di Alessandro Usai, che insieme a P. Carta, parleranno delle “Esperienze di ricerca, conservazione e gestione al Nuraghe Losa di Abbasanta”.

I lavori, dopo una breve pausa, riprenderanno alle 11,45 con A. Gregorini, della Fondazione Nurnet, che interverrà per parlare di “Una rete sociale attorno ai nuraghi”; alle 12:10 sarò il turno di P. Marongiu, sempre della Fondazione Nurnet, che interverrà su “Sviluppo turistico delle zone interne in Sardegna”; alle 12:30 la  Cooperativa Archetour di Paulilatino, interverrà su “Il Parco archeologico di Santa Cristina: un sogno divenuto realtà”;la serie di interventi, saranno conclusi alle 12:50 dai rappresentanti dell’Associazione Culturale Il Mulino del Tempo, che illustrerà i “Possibili percorsi culturali e archeologici nel territorio di Villanova Truschedu”. Alle13:15, ci sarà un Buffet, offerto dalla Consulta Giovanile e si riprenderà alle 14:15, con un’escursione al Nuraghe Santa Barbara, mentre alle -15:30, avrà luogo un Workshop “La rete dei nuraghi… e dei nuragici. Come aprire una pagina di adozione e raccontare il paesaggio attorno ai monumenti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *