I SARDI (CRISTINA MELIS, ROSSELLA RAGATZU E DOMENICO BALZANI) TRIONFANO IN UCRAINA: INAUGURAZIONE DEL TEATRO A KIEV E LE CELEBRAZIONI PER I 200 ANNI DALLA NASCITA DI GIUSEPPE VERDI


di Alessandra Atzori

Sono passati poco più di 10 giorni dal concerto d’inaugurazione al Teatro di Kiev (organizzato per festeggiare i 200 anni della nascita di Giuseppe Verdi), cui si sono esibiti due cantanti sardi, il mezzosoprano cagliaritano Cristina Melis e il baritono algherese Domenico Balzani, che si aggiunge una terza artista isolana: il  soprano  selargino Rossella Ragatzu. Insieme saranno nel Requiem verdiano che concluderà il festival. Un vero trionfo  e,  grazie ai suoi compagni di squadra che hanno pubblicato notizie e foto sulla sua pagina Facebook, ho potuto avere notizie quasi in diretta. Sono particolarmente contenta e orgogliosa per questo risultato perchè considero Rossella una mia scoperta. Sono stata infatti la sua prima insegnante di canto quando, ancora adolescente, era  ignara di possedere buone doti canore e musicali. E’ un’artista intelligente di rara sensibilità musicale, e rigorosa nella preparazione dei suoi ruoli . Il suo è un repertorio molto vasto. Specializzatasi inizialmente nelle opere di Mozart, col quale si è esibita  nei principali teatri italiani compreso  il Teatro alla Scala, ha poi aggiunto opere pucciniane e verdiane esibendosi soprattutto in Germania. Il Festival  intitolato “Ave Verdi” si concluderà il 26 ottobre. La ‘maratona’ musicale  e’ stata ideata dall’Istituto italiano di cultura di Kiev e dall’ambasciata italiana in Ucraina e promossa insieme al Ministro della Cultura ucraino in occasione del bicentenario della nascita del celebre compositore italiano. Al festival si aggiungerà a Kiev la mostra ‘Omaggio a Giuseppe Verdi‘ con costumi, bozzetti e locandine ideati per i capolavori verdiani che sono stati rappresentati al Teatro dell’Opera di Roma durante il secolo scorso.

Una risposta a “I SARDI (CRISTINA MELIS, ROSSELLA RAGATZU E DOMENICO BALZANI) TRIONFANO IN UCRAINA: INAUGURAZIONE DEL TEATRO A KIEV E LE CELEBRAZIONI PER I 200 ANNI DALLA NASCITA DI GIUSEPPE VERDI”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *