DA OGGI E SINO AL 31 AGOSTO, A VILLANOVA TRUSCHEDU, SI APRONO LE CELLE DI ANTONIO GRAMSCI A SAN GEMILIANO


di Gian Piero Pinna

Da oggi 13 maggio, sino al 31 Agosto 2013, si prono le celle di Gramsci nel complesso di San Gemiliano a Villanova Truschedu e potranno essere visitate le 11 cellette del Novenario, realizzate in occasione del 76° Anniversario della Morte del pensatore sardo. Ogni cella trae ispirazione da una lettera scritta da Antonio Gramsci e la visita della singolare mostra, sarà curata dalla Pro Loco di Villanova Truschedu, anche su appuntamento telefonando a Sergio: 3883666200 e a Marie Claire: 3273545989 .

Queste le celle alla quale ogni artista a essa assegnato si è ispirato, alla n.1: Marco Lorenzetti:  Il topo e la montagna; n.2: Mauro Podda: Lettera a Tatiana del 9.12.1926; n.3: Marie-Claire Taroni: I passerotti ; n.4: Tonino Mattu:  Lettera a Delio sull’Elefante (s.d. n. 153 nell’edizione breve edita Einaudi); n. 5: Francesco Casale:  Lettera alla madre del 10 Maggio 1928; n. 6: Marco Pili:  Lettera al figlio sul mare del 10.10.1932; n.7: Michele Marrocu:  Lettera a Julca Roma 20 Novembre 1926; n.8: Massimo Spiga:  Lettera su Nansen del 18.04.1927; n.9: Ilaria Marongiu:  Lettera alla Madre del 25.04.1927; cella diroccata: Fabrizio Da Pra:  Lettera a Tatiana del 24.07.1933; cella costruita con materiale di riciclo: Federico Coni:  Albero del riccio Lettera a Delio del 22.02.1932.  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *