IL PROGETTO "DIAMOCI UNA MANO" TRA TERRALBA E FIRENZE: IL GEMELLAGGIO TRA LE SCUOLE DELLA TOSCANA E DELLA SARDEGNA


riferisce Fiorella Maisto

Con il contributo organizzativo e logistico dell’Associazione Culturale Sardi in Toscana, la prossima settimana, Firenze, con il patrocinio del Comune e la collaborazione del Quartiere 1 – Centro Storico e il Quartiere 2 – Campo Marte, ospiti le classi V C e V D dell’ Istituto Comprensivo di Terralba (Oristano).

Ospiti dell’Associazione: 38 bambini, accompagnati da 6 insegnati e 13 genitori, porterrano a Firenze il Progetto “Diamoci una mano”. Il progetto, che nasce da uno studio approfondito sulla lingua, il costume e la cultura sarda, visto dalla parte dei bambini, si confronta con la realtà di un altro territorio, al di fuori dell’Isola.

E’ la prima volta che un istituto di scuola elementare, varca i confini della regione di appartenenza; per questo l’Acsit è stata ben lieta di collaborare con l’Istituto comprensivo di Terralba e con l’amministrazione del Comune di Firenze.

Il gruppo dei bambini si esibirà :

Mercoledì 15 maggio : dopo avere visitato Firenze, con le tappe obbligate, Santa Maria Novella, Duomo, Battistero e Santa Croce, il gruppo si esibirà,”on the road” , nel quartiere delle Cure, al ponte alla Riffe, con una coreografia ridotta, a beneficio di questa zona del quartiere. Qui riceveranno un accoglienza che sfocerà in una merenda cena, offerta dai commercianti.

 

Giovedi 16 maggio: ospiti del comune di Firenze, i bambini,saranno guidati alla scoperta della Galleria Palatina di piazza Pitti, dopo saranno ospiti dell’istituto Comprensivo d’Oltrarno , per socializzare e definire il gemellaggio con la scuola Torrigiani.

Alle 15,00 inizierà lo spettacolo che vede protagoniste entrambe le scuole presso i locali delle “ex Leopoldine” in piazza Tasso.

 

Venerdì 17 maggio: alle 09,30, ospiti del Quartiere 2, alla presenza della Commissione Servizi educativi e scuola e alla presenza dell’Assessore all’educazione C. Giachi, il gruppo si esibirà, all’interno del teatro dell’ Istituto Carducci, nel teatro della stessa scuola, davanti a circa 150 bambini.

Dopo il momento di socializzazione conviviale, il gruppo sarà ospite a Palazzo Vecchio per una visita guidata, all’interno di questo misterioso ed affascinante edificio.

Una risposta a “IL PROGETTO "DIAMOCI UNA MANO" TRA TERRALBA E FIRENZE: IL GEMELLAGGIO TRA LE SCUOLE DELLA TOSCANA E DELLA SARDEGNA”

  1. Ciao , io sono una bambina della scuola di TERRALBA e devo dire che il viaggio a FIRENZE è stato bello , interessante ma soprattutto divertente . FIRENZE è una città molto bella e spero di tornarci , è stato un viaggio pieno di emozioni . A dirla tutta durante le esibizioni quasi quasi mi emozionavo perché vedere tutta la gente guardarci , applaudirci e comprare i nostri libri ( un lavoro di 5 anni ) era emozionante non me lo sarei mai immaginato , ciao a tutti !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *