AL TEATRO ELISEO DI NUORO IN PROGRAMMA SINO AL 28 DICEMBRE, IL XVIII FESTIVAL INTERNAZIONALE ANIMANERA MEDITERRANEA

il Karel Quartet

di Cristoforo Puddu

Gli eventi che si realizzano in Sardegna nell’intero arco di un anno, con lo scopo di promuovere i diversi territori e realtà della regione, sono il frutto di una rete di lavoro che spesso coinvolge Associazioni, Amministrazioni locali e le istituzioni di Governo Regionale. La miriade di manifestazioni culturali, sviluppate nel segno identitario e culturale, vanno dai festival letterari alle rappresentazioni teatrali, dai concerti alle mostre d’arte, dai carnevali ai suggestivi riti della tradizione popolare e religiosa della Settimana Santa.

Un esempio da Grandi Eventi e di manifestazione di ampio interesse è il XVIII Festival Internazionale Animanera Mediterranea, spalmato in sei giornate, che si svolge nelle strutture del Teatro Eliseo di Nuoro da novembre al 28 dicembre 2012.

 Il programma -con la supervisione dell’associazione culturale nuorese “Intermezzo”, che opera dal 1988 nell’organizzazione, produzione e promozione di attività musicali come “Calagonone jazz” o “Primavera rock” e “Cantos & Rimas”- va dal concerto degli Stick Men, polistrumentisti dalle sorprendenti sperimentazioni musicali, all’operetta “Giorni di febbraio” di Mauro Cossu e Francesca Conchieri, definita “una lunga danza di note e immagini evocative, uno spettacolo di irrinunciabile visione”. E ancora la rappresentazione “Jeff – Il gioco delle ossa”, per la regia di Dafne Turillazzi e Antonello Verachi, e la serata di coinvolgenti percorsi jazz con il Tingvall Trio, composto dallo svedese Martin Tingvall (piano), il tedesco Jurgen Spiegel (percussioni) e il cubano Omar Rodriguez Calvo (contrabbasso). Suggestiva la presenza dei Karel Quartet con “Ritratti di Sardegna”, proposta di canzoni e brani, di unica e raffinata atmosfera isolana sulle note di Lao Silesu, Gavino Gabriel ed Ennio Porrino. Il quartetto Karel (dall’antico nome fenicio della città di Cagliari), apprezzato e conosciuto nelle maggiori accademie musicali europee, è coordinato da Francesco Pilia. Il festival si chiude, nel segno dell’emozionante calore natalizio, con l’atteso e tradizionale appuntamento del “Concerto Gospel” di Cedric Shannon Rives, artista del Missouri e voce di grande intensità espressiva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *