IL NOSTRO COMITATO INVITATO DAL GOVERNO AD UN TAVOLO DI CONFRONTO SUL TEMA DELLA CONTINUITA' TERRITORIALE PER LA SARDEGNA

l'incontro a Roma

dal Comitato per la Continuità Territoriale della Sardegna

Oggi Mercoledì 31 Ottobre 2012, alle ore 10,00, il nostro Comitato, nelle persone di Fabrizio Steri, Giuseppina Anselmeti, Massimiliano Grosso, Maria Ibba, Angela Ruggiu, presso la sede del Ministero dei Trasporti e delle infrastrutture in Roma, ha avuto l’onore di essere stato invitato e presente ad un tavolo tecnico di confronto sulle problematiche legate alla continuità territoriale della nostra Regione, alla presenza del sottosegretario ai Trasporti Guido Improta, del Direttore del Ministero Enrico Maria Pujia, di diversi funzionari, dell’amministratore delegato di CIN-Tirrenia Ettore Morace.

Riteniamo di aver raggiunto un risultato storico e senza precedenti considerato che il nostro  Comitato, composto da semplici cittadini, che fin dall’inizio si era posto l’obiettivo di portare avanti la battaglia sulla continuità territoriale evitando manifestazioni eclatanti, ma con la sola forza delle ragioni e del dialogo, sia riuscito ad arrivare fino al Ministero, ad interloquire direttamente col sottosegretario competente, chiedendo ed ottenendo la partecipazione fattiva ad un tavolo di confronto per affrontare, con le parti in causa, il nodo del caro traghetti.

Si è trattato di un confronto costruttivo e proficuo, durato oltre due ore, dove da parte nostra è stata denunciata l’insostenibilità della situazione attuale, con la nostra terra sempre più isolata, con tariffe esorbitanti, che stanno minando pesantemente le basi della nostra economia turistica oltre ai disagi intollerabili per i sardi emigrati, troppo spesso impossibilitati a rientrare nella loro terra a causa di tariffe esorbitanti.

Abbiamo chiesto con vigore la possibilità che la convenzione firmata dal Governo con CIN possa essere, se non annullata, rivista e corretta affinchè si creino le condizioni per un immediato abbassamento delle tariffe, per evitare che la stagione 2013 possa essere addirittura peggiore   delle ultime disastrose stagioni, che potrebbero lasciare sul campo migliaia di nuovi disoccupati e portare al fallimento centinaia di aziende del comparto turistico.

Siamo onorati e orgogliosi che siano stati assunti, sotto nostra richiesta, impegni precisi in tempi precisi. Infatti il tavolo si è chiuso con l’impegno di essere riconvocato entro la prima metà di Novembre. In quella data tutte le parti hanno preso impegno di ripresentarsi portando proposte concrete che portino alla rimodulazione delle tariffe. 

 

PER I DETTAGLI SUI CONTENUTI DELL’INCONTRO VI COMUNICHIAMO CHE, AL NOSTRO RIENTRO DA ROMA, SARA’ INDETTA APPOSITA CONFERENZA STAMPA IL GIORNO VENERDI’ 02 NOVEMBRE 2012, ALLE ORE 11, PRESSO L’HOTEL MEDITERRANEO DI CAGLIARI.

Una risposta a “IL NOSTRO COMITATO INVITATO DAL GOVERNO AD UN TAVOLO DI CONFRONTO SUL TEMA DELLA CONTINUITA' TERRITORIALE PER LA SARDEGNA”

  1. Eccoci di rientro…. Tirando le somme possiamo dire… Bella esperienza… Buon risultato e sopratutto tanto orgoglio… Orgoglio per essere membro costitutivo di un comitato che fa una lotta che non interessa 5 piccole aziende ma bensì u…n’ intera terra… Un popolo ormai stufo di essere sottomesso… Che per farsi sentire non basta la voce… Bisogna occupare… Salire su ciminiere o fare tafferugli con le forze dell’ordine… Mi rendo perfettamente conto che stiamo parlando di due cose completamente diverse… Non me ne vogliano tutte quelle persone che conducono le altre battaglie per la Sardegna… Ecco perché noi da ieri parliamo di dialogo… Perché non tutti gli argomenti si possono affrontare negli stessi modi… E qui mi riferisco sopratutto a tutte quelle persone che si sono cancellate dal gruppo Comitato Continuità Territoriale della Sardegna perché non seguivamo la stessa linea… O forse la linea che loro ci volevano imporre… A tutte quelle persone che ci hanno snobbato e molte volte abbandonato… A tutte quelle persone che abbiamo invitato ai nostri 3 incontri a Tramatza con tanto di mail, fax e a qualcuno anche raccomandata… Ma non son venute perché dovevano lavorare… O Perché ritenevano che la nostra fosse una guerra persa… O che ritenevano che il destino fosse già scritto e che non valesse la pena perdere una mez.za giornata di lavoro… Che ritenevano che io Fabrizio, Pinella, Maria e Angela non facessimo niente per niente e ci volevamo fare solo pubblicitá… Perché io sono di sinistra e l’altro è di destra… Oppure perché siamo dei semplicisti… Insomma… Oggi la risposta non ve la voglio dare… Ognuno… Responsabile di una di queste azioni si ricordi che nella vita si sale e si scende… Noi oggi siamo saliti! Si saliti! Perché comunque vadano le cose non dirò mai non è servito a nulla… Tutto serve! Perché sono stato con delle persone speciali di diverso paese, provincia, bandiera politica… in un tavolo dove nemmeno qualche politico o onorevole si è seduto… Quando per entrare li non doveva né avere un pass speciale ne fare una richiesta scritta con tanto di comunicato stampa e marche da bollo come abbiamo fatto noi…
    Abbiamo trascorso dei momenti di stress.. Di freddo… Di tanto vento e di tanta pioggia… Ma abbiamo riso! Perché sapevamo che solo aver ricevuto l’invito ci aveva già riempito di gioia… Ognuno di noi ha fatto sacrifici economici… Familiari… E non ditelo a me che sono partito nel giorno dell’anniversario di matrimonio… Nei primi giorni di nascita di mio figlio Michele… Nei giorni in cui un padre deve stare con la sua famiglia! La sua nuova GRANDE famiglia… Alzandomi alle 4 del mattino e costretto a restare una notte li perché non c’è un posto in aereo… Per poi ripartire alle 7 del mattino con i mille disagi di una città grossa come Roma…
    Eppure sono andato! Sono andato anche per tutte queste persone che magari non hanno un figlio… O che magari preferiscono stare dietro un computer ad attaccare chi almeno ci prova… Sono andato perché credo in un futuro migliore! Perché credo che l’unica risorsa economica che in Sardegna POTREBBE essere rimasta é il turismo… Ma il turismo non è solo grossi alberghi, residence o terme sulle spiagge vergini… Il turismo é fatto anche di piccole aziende che se si consorziano possono diventare grosse… Le nostre 5 partite IVA non fanno il fatturato di un albergo di 100 camere… Però siamo in 5… Dislocati in 5 punti diversi della Sardegna… E un turista da oggi può fare un tour Sardo visitando 5 aziende collegate tra loro… Con luoghi culture e usanze diverse…
    Questa nuova esperienza ci consente di aver incrementato il nostro bagaglio… E se invece la cosa dovesse andare bene! Vi autorizzo io a dire… Non si fa niente per niente! Ma sappi che il mio ” approfittare ” serve anche a te!
    Non mi dimentico di sicuro invece di tutte quelle persone che ci sono state vicine… I restanti membri del comitato per aver creduto in noi…
    a tutti coloro che ci hanno aiutato con gli articoli sui giornali… Le interviste… I messaggi anche privati… Le chiamate per sapere come va o come stiamo andando… Ma in particolare non posso certo non ringraziare Fabrizio, Pinella, Maria, Angela per tutto il lavoro svolto in questo anno! In primis Fabrizio che ha portato il comitato sin qui con la sua tenacia e convinzione…
    Ma sopratutto ringrazio la mia famiglia… Mia moglie per la pazienza in questo giorno fuori casa… Bhé… almeno loro… Credono in me!!! 😀 😀

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *