DOMUS ANTIGAS: DAL 12 AL 14 OTTOBRE A MEANA SARDO L'APPUNTAMENTO CON "AUTUNNO IN BARBAGIA" 2012


di Daniele Puddu

Venerdì, 12 Ottobre 2012

Ore 16:00 – Inaugurazione: aprono le “Domos Antigas Meanesasa“, dove tutto ha un sapore antico.

Sabato, 13 Ottobre 2012

Ore 10:00 – Aprono le “Domos Antigas“;

0re 10:30 – Preparazione del pane tipico “Su Pani Pintau“,  del dolce pasquale tipico meanese “Su Pani ‘ e Saba“, tradizionale pigiatura dell’uva e preparazione del piatto tipico meanese “Su Succu“;

Ore 11:15 – “A coere su pani” (trasporto del pane al forno per la cottura);

Ore 15:00 – Cottura e degustazione de “Su Pani ‘e Saba“;

Ore 16:00 – Premiazione del I° Concorso Enologico e degustazione dei vini meanesi in collaborazione con il SUT Mandrolisai dell’ “Agenzia Laore Sardegna”. Prove di degustazione dei Vini e premiazione del Concorso;

Ore 17:00 – A poltari su stregiu ‘e sa sposa (tradizionale trasporto del corredo dalla sposa a casa degli sposi);

Ore 18:30 – Preparazione del formaggio;

Ore 19:00 – Proiezione dei filmati “il linguaggio delle campane”;

Ore 21:00 – Su pani ‘e coia (riproposta della lavorazione e cottura del pane che si preparava per il matrimonio del giorno successivo). L’ evento sarà animato da balli della tradizione popolare Meanese.

Domenica, 14 Ottobre 2012

Ore 10:00 – Aprono le “Domos Antigas“;

0re 10:15 – “S’ Oldingiu” (tradizionale orditura e preparazione dei filati per la successiva lavorazione);

0re 10:30 – Preparazione del pane tipico “ Su Pani Pintau“, del dolce pasquale meanese “Su Pani ‘ e Saba“, tradizionale pigiatura dell’uva e preparazione del piatto tipico meanese “Su Succu“;

Ore 11:15 – “A coere su pani” (trasporto del pane al forno per la cottura);

Ore 15:00 – Cottura e degustazione de “Su Pani ‘e Saba“;

Ore 16:00 – A poltari su stregiu ‘e sa sposa (tradizionale trasporto del corredo dalla sposa a casa degli sposi);

Ore 17:00 – Il percorso delle Domos sarà animato dai canti e balli della tradizione popolare sarda;

Ore 18:30 – Proiezione dei filmati “Il linguaggio delle campane“.

Cosa visitare e cosa vedere a Meana Sardo:

– Visita guidata al sito archeologico Nolza con servizio bus navetta gratuito (Partenza dall’ area prospiciente la chiesa parrocchiale);

– Visita e dimostrazione della “preparazione della calce” presso i Forni siti nella  oresta Ortuabis con servizio bus navetta gratuito (Partenza dall’ area prospiciente la chiesa parrocchiale);

– Visita alla torre campanaria ed alla chiesa parrocchiale di san Bartolomeo Apostolo;

– Mostras: motivi nell’arte tessile meanese (a cura dell’ associazione culturale s’ Andala);

– Scorci di Vita quotidiana e mostra del costume meanese;

– Mostra dei prodotti ovi-caprini e vitivinicoli meanesi;

– Mostra di fotografie d’epoca;

– Mostra Mostra fotografica “Thurpos VS Sardegna. Tra maschere e folklore” di Matteo Setzu;

– Mostra fumettistica;

– Mostra naturalistica “Sardegna foreste, i tesori naturali di un’ isola” (a cura dell’ Ente Foreste della Sardegna);

– Mostra e dimostrazione della lavorazione del sughero.

Dove dormire a Meana Sardo:

– Hotel ristorante pizzeria “2 elle” Tel 078464241 / 648233
– Agriturismo “Le Vigne ” Tel 078464320
– Bed and breakfast ” Su Sonetto” Tel 078464571 – 3475265316

Dove mangiare a Meana Sardo:

– Hotel ristorante pizzeria “2 elle” Tel 078464241 / 648233
– Ristorante pizzeria “Alba chiara” loc. Lasarà tel. 0784648008 – 3357458034
– Trattoria antichi sapori tel. 078464711
– Vari punti ristoro allestiti nelle vie del paese.

Informazioni utili: Pro Loco Meana Sardo, Tel. 3389884388, E-mail proloco.meanasardo@tiscali.it

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *