I 50 ANNI DELL'EMIGRAZIONE ITALIANA A WOLFSBURG: NELLA CITTA' DELLA VOLKSWAGEN, LA "SETTIMANA SARDA" CON IL CIRCOLO "GRAZIA DELEDDA"

soci del circolo "Deledda" di Wolfsburg in Germania

redazionale Tottus in Pari

Nell’ambito delle celebrazioni per il 50esimo anniversario dell’emigrazione italiana a Wolfsburg, si è svolta una “Settimana Sarda”. Per tale evento nel Foyer del Teatro Comunale si è tenuto un ricevimento con degustazione di prodotti tipici sardi e a seguire il concerto il famosissimo gruppo jazz la cui cantante è sarda, il “Filomena Campus-quartett”. Lo scorso 17 gennaio 2012, infatti, è caduto il 50enario dell’arrivo dei primi operai emigrati italiani che trovarono lavoro nella fabbrica di questa città grazie all’accordo sottoscritto da Italia e Germania. Esattamente in quella data il primo treno carico di italiani fece il suo arrivo a Wolfsburg. Gli italiani, e tra questi tantissimi sono i sardi, hanno dato un contributo estremamente importante al successo della Volkswagen e hanno caratterizzato in maniera indelebile la fisionomia sociale della città e, con la loro cultura ed il modo di vivere, sono diventati parte integrante di questa città. Per questa occasione l’Agenzia Consolare d’Italia e l’Istituto Italiano di Cultura hanno organizzato, per l’intero anno 2012, in collaborazione con il Comites, le locali associazioni italiane, la città di Wolfsburg e la Volkswagen, alcune iniziative per festeggiare in modo significativo l’evento. L’Agenzia consolare – sottolinea in una nota Francesco Lo Iudice – e l’Istituto Italiano di Cultura, stanno promuovendo attività tendenti a valorizzare il commercio ed il turismo delle regioni italiane. In tale contesto è stata scelta la Regione Sardegna, vista la presenza in loco di una numerosa comunità di sardi e la presenza del circolo “Grazia Deledda”. E proprio il Circolo Sardo, molto attivo nel panorama dell’associazionismo locale, è il protagonista, con la collaborazione delle autorità consolari, dell’organizzazione di una settimana dedicata alla promozione dell’isola a Wolfsburg.

L’evento – che ha visto la partecipazione degli assessorati al Lavoro e al Turismo della Regione Sardegna – ha avuto luogo all’interno del Markthalle, un grande mercato coperto. Le aziende sarde hanno presentato le proprie specialità gastronomiche, nonché l’artigianato, la cultura e le proprie offerte turistiche.

Per l’occasione è giunto a Wolfsburg anche il Coro nuorese “Sos Canarjos” che ha tenuto un concerto nella giornata del primo giugno.

4 risposte a “I 50 ANNI DELL'EMIGRAZIONE ITALIANA A WOLFSBURG: NELLA CITTA' DELLA VOLKSWAGEN, LA "SETTIMANA SARDA" CON IL CIRCOLO "GRAZIA DELEDDA"”

  1. Ho un figlio di 27 anni che non trova lavoro e vuole emigrare a Wolfsburg, per favore mi sapete indicare un recapito per chiedere informazioni o un punto di accoglienza a cui rivolgersi all’arrivo? Ringrazio chi mi risponderà.

  2. Buongiorno a tutti.Mi presento , sono un geometra con trentennale esperienza nel settore edile civile e industriale. Data la vergognosa situazione politica italiana,avrei deciso di andare a lavorare in Germania.Mi hanno suggerito Wolfsburg,dove insiste una massiccia concentrazione di italiani con i quali poter intraprendere un eventuale rapporto di lavoro , anche non attinente la mia professione data la mia versatilità .Mi va bene qualsiasi lavoro.
    Ringrazio in anticipo tutta la comunità e tutti coloro che si adopereranno per darmi una mano.
    Grazie ancora.
    Domenico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *