"SA DIE DE SA SARDIGNA" A LECCO: CONFRONTO FRA ANDREA VITALI E GIANNI MARILOTTI SU GRAZIA DELEDDA E ALESSANDRO MANZONI E FESTA INTERCULTURALE DEI 20 CIRCOLI SARDI IN LOMBARDIA

suggestiva immagine di Lecco

di Paolo Pulina

Dal 2003, ogni anno cambiando località, i 20 Circoli della Federazione delle Associazioni Sarde in Italia  (FASI), in una domenica immediatamente precedente o successiva alla data del 28 aprile, onorano in Lombardia la “festa del popolo sardo” (“Sa Die de sa Sardigna” – Il Giorno della Sardegna), che vuole ricordare la data del 28 aprile 1794, giorno in cui avvenne la (temporanea) cacciata dei Piemontesi dalla Sardegna ad opera del popolo cagliaritano.

Ecco la sequenza delle date delle otto manifestazioni già realizzate con l’indicazione delle località che hanno ospitato la festa, per le cure organizzative innanzitutto del Circolo di emigrati sardi operante in loco: 2003 Bergamo, 2004 Como, 2005 Vigevano, 2006 Varese, 2008 Cremona, 2009 Milano, 2010 Cinisello Balsamo, 2011 Monza.

Nel 2012 la festa del popolo sardo in Lombardia si terrà a Lecco e si svolgerà in due giornate.  Il 28 aprile, alle 16,30, nella sala “Ticozzi” della Provincia di Lecco, sarà organizzato un confronto tra due figure eccelse della letteratura italiana: il lombardo Alessandro Manzoni e la sarda Grazia Deledda. Il pomeriggio letterario consentirà il dialogo fra due scrittori, l’ “autore da oltre 2 milioni di copie”  Andrea Vitali (medico di base, nato nel 1956 a Bellano,  in provincia  di Lecco, tra i cinque finalisti del Premio Strega nel 2009) e Gianni Marilotti (docente di storia e filosofia nei licei, nato a Cagliari, vincitore del Premio Calvino nel 2003 con il romanzo edito da Maestrale “La quattordicesima commensale”) . Spetterà al primo valutare la figura e l’opera della scrittrice nuorese, premio Nobel per la letteratura nel 1926; Marilotti invece si soffermerà sull’autore de “I Promessi Sposi”  e darà  una sua lettura del personaggio e della sua produzione. Il confronto sarà coordinato dal giornalista sardo-pavese Paolo Pulina, dell’Esecutivo nazionale FASI. A conclusione un aperitivo con i prodotti tipici della Sardegna.

Domenica 29 aprile, l’associazione culturale  “Amsicora” di Lecco (presieduta da Giuseppe Tiana), in collaborazione con gli altri 19 circoli sardi della Lombardia (della circoscrizione lombarda è coordinatore Antonello Argiolas), sarà impegnata nell’organizzazione di una serie di eventi che intendono coinvolgere nella festa, secondo un progetto interculturale,  i  cittadini lecchesi. A partire dalle 9,00 è prevista una visita guidata lungo il percorso storico-letterario manzoniano. Subito dopo avrà  inizio, presso la sala “Ticozzi”,  una  conferenza celebrativa della ricorrenza de “Sa Die de sa Sardigna” con la relazione  dello storico Luciano Carta su  “Il canto della ‘sarda rivoluzione’  1793 – 1796”. Interverranno quindi Tonino Mulas, presidente onorario della FASI, e il sindaco di Lecco Virginio Brivio. Seguirà la messa presso la Basilica di San Nicolò, officiata da mons. Franco Cecchin e dal sardo padre Ico Ruju.  Nel pomeriggio sfilata, per le vie della città,  dei gruppi nei diversi costumi dei paesi della Sardegna, spettacolo col gruppo folk sardo di Bareggio-Cornaredo e, in chiusura, presso la sala “Ticozzi”, esibizione del Coro Alpino Lecchese e del coro “Gavino Gabriel” di Tempio Pausania. Tutte le iniziative fruiscono del patrocinio dell’Assessorato del Lavoro della Regione Autonoma della Sardegna, del Comune e della Provincia di Lecco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *