VOGLIAMO LA LIBERAZIONE DI ROSSELLA URRU.. NON SOLO DA OGGI, MA DA QUEL MALEDETTO GIORNO DI OTTOBRE IN CUI E' STATA RAPITA

Rossella Urru

di Massimiliano Perlato
Oggi la Sardegna in particolare, si mobilità con un “blogging day” per chiedere forte la liberazione di Rossella Urru. Iniziativa significativa e fortemente condivisibile. “Tottus in Pari” e il mondo dell’emigrazione sarda in particolare, tirato in ballo per “non aver aderito” all’iniziativa risponde con forza che di Rossella Urru si sta occupando sin dal giorno del suo rapimento. Non siamo qui per vantarci di essere “scesi in campo” subito, tutt’altro. Siamo qui come sempre per mettere in risalto la Sardegna che merita attraverso le sue figure storiche e contemporanee. Rossella Urru, figlia di Sardegna, attraverso il suo impegno di cooperante in Africa, ha il diritto sacrosanto di riacquisire la sua libertà. E lo sosteniamo dal 23 ottobre, giorno del suo sequestro. A prescindere da Geppi Cucciari o Fiorello (che ringraziamo per aver utilizzato la loro notorietà televisiva per porre in evidenza l’angosciante questione).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *