ARBUS E LE MINIERE: IL TERZO EVENTO DI "SARDINIA'S EXPERIENCE" ALL'ASSOCIAZIONE "CUNCORDU" DI GATTINARA (VC)

al centro, Maurizio Sechi, presidente "Cuncordu"
al centro, Maurizio Sechi, presidente "Cuncordu"

di Giuseppe Orrù

Sul maxi schermo scorrono i volti e le voci di chi la miniera l’ha vissuta per anni. Di chi ha visto persone soffrire, lavorare a cottimo e anche morire nelle cavità della terra di Sardegna gestite da imprenditori senza scrupoli, in un’epoca in cui l’arrivo delle prime conquiste sindacali è coinciso con la fine delle estrazioni minerarie e quindi la perdita dei posti di lavoro.

L’Associazione sarda Cuncordu di Gattinara ha ospitato un’interessante serata dedicata ad Arbus e alle sue miniere. L’appuntamento era il terzo della rassegna “Sardinia’s experience” e ha visto la partecipazione di ospiti giunti da Arbus per raccontare a un folto pubblico il mondo delle miniere: il Sindaco di Arbus, Francesco Atzori; e il gestore del Museo multimediale minerario di Ingurtosu, Maurizio Serra.

E’ stato il primo cittadino a raccontare la storia delle miniere, ricordando che «sarebbe un reato dimenticarsi di chi questa storia l’ha fatta: i minatori». Dalle prime concessioni di Gennamari e Ingurtosu ottenute dai liguri Marco e Luigi Calvo nel 1853, passando poi per l’acquisizione da parte della Société Civile des Mines d’Ingurtosu e Gennamari (a capitale francese) nel 1857; poi per la Société Anonyme des Mines de Plomb Argentifère de Gennamari et d’Ingurtosu; poi per la società inglese Pertusola, nel 1899; per finire agli anni ’50. Il declino arriva definitivamente nel 1965, quando la Pertusola, oberata da pesanti perdite, rinuncia alla concessione a “favore del gruppo minerario concorrente Monteponi – Montevecchio”. L’intervento però non portò i risultati sperati, e nel 1968 la miniera fu definitivamente chiusa, e l’ultimo centinaio di minatori licenziato.

Maurizio Serra ha invece portato a Gattinara un pezzo del Museo minerario, proiettando la testimonianza di alcuni minatori che hanno analizzato i vari aspetti della vita in miniera, ripercorrendo gli anni della gioventù e raccontando come il lavoro minerario abbia segnato la vita di intere famiglie e di tutta la comunità di Arbus.

La serata di Gattinara è stata anche l’occasione di incontro tra il Sindaco di Arbus e l’amministrazione comunale di Gattinara, rappresentata dal Sindaco Daniele Baglione, dall’assessore Luisa Cerri e dal presidente del consiglio comunale Gianluca Valeri. Un incontro iniziato già a cena da cui potrebbero nascere future sinergie proprio grazie all’intermediazione dell’Associazione Cuncordu.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *