IL CARO TRAGHETTI AFFONDA IL TURISMO IN SARDEGNA: ALBERGHI SEMI VUOTI ANCHE PER FERRAGOSTO


ricerca redazionale

Si allontanano dalla top ten delle destinazioni preferite dai vacanzieri le località della Sardegna che negli anni precedenti riscontravano i maggiori favori. Lo rivela un’indagine del comparatore prezzi hotel Trivago.it. La Sardegna sconta, secondo gli analisti, il caro traghetti e una stagione mai entrata nel vivo. Nonostante i proclami e gli spot del presidente Cappellacci, dunque, l’offerta delle navi sarde Saremar non ha minimamente scalfito il problema legato al collegamento dell’isola al continente, determinato dall’enorme aumento dei prezzi adottato quest’anno della Tirrenia.

 La flessione è valutata intorno al 10% rispetto all’agosto 2010. Per la notte del 14 la disponibilità alberghiera online a Olbia, Alghero, Cagliari e San Teodoro è intorno al 50%.
 
“Sarà un Ferragosto tutto italiano e molte prenotazioni vengono effettuate sotto data – sostiene Giulia Eremita, Country Manager di trivago.it – sono moltissimi coloro che stanno cercando una sistemazione in questi ultimi giorni alla ricerca della migliore offerta”.
Eppure il problema non è, come molti vorrebbero ottimisticamente auspicare, legato alla crisi economica globale. Il turismo balneare infatti va a gonfie vele in Sicilia, Puglia, Romagna e Liguria, bene anche la Toscana, la Campania e la Calabria. Cala solo la Sardegna. Cresce soprattutto la Sicilia, dove le mete più cercate sono Taormina (218 euro la media per la camera doppia, +21% il costo), Palermo (88 euro, 0%), Siracusa (126 euro, +13%) e Catania (104 euro, +10euro) con un andamento positivo anche per Lipari (199 euro, +55%) e per Lampedusa (159 euro, +16%), che torna ai livelli del 2010. Numeri diversi, invece, per la Sardegna che registra una diminizione del 10% rispetto al 2010: Cagliari (104 euro, +3%), Alghero (181 euro, +26%) e Olbia (175 euro, +14%) segnano diminuzioni rispetto a dodici mesi fa. Risentono meno della flessione le mete tradizionalmente piu’ esclusive come Porto Cervo (395 euro, +22%) e Porto Rotondo (393 euro, +14%).

 

Una risposta a “IL CARO TRAGHETTI AFFONDA IL TURISMO IN SARDEGNA: ALBERGHI SEMI VUOTI ANCHE PER FERRAGOSTO”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *