CONTRO LA BEFFA DELLA SVENDITA DELLA TIRRENIA, LA PRESA DI POSIZIONE DEL MONDO DELL'EMIGRAZIONE SARDA ORGANIZZATA

Tonino Mulas è il Presidente della Federazione delle Associazioni Sarde in Italia
Tonino Mulas è il Presidente della Federazione delle Associazioni Sarde in Italia

di Tonino Mulas

La “s-vendita” della Tirrenia, all’insaputa e contro la Regione Sardegna, è una vera “porcata”. Per il futuro non c’è nessuna garanzia: né sulle rotte in convenzione, né sul loro numero, né sulla frequenza e continuità dei collegamenti, né sulle tariffe. Il Governo Berlusconi e il Ministro Matteoli si sono assunti la grave responsabilità di questo atto alle spalle dei sardi; il Commissario Tirrenia è stato l’esecutore materiale! Il monopolio, già prefigurato dal “cartello” che ha imposto l’aumento esorbitante delle tariffe è adesso formalmente sancito dal Governo. È questa la “nuova continuità territoriale!” Ed è questo il riconoscimento dell’insularità votato in Parlamento? Il danno è gravissimo già da questa stagione; gli emigrati e i potenziali turisti sono stati “impediti” di raggiungere l’isola. Il colpo inferto al turismo sardo, nel contesto di una situazione economica drammatica per la nostra isola, è sotto gli occhi di tutti, proprio nell’anno in cui le crisi in atto nel Mediterraneo dovevano favorirlo. Il sospetto che si siano voluti deviare i flussi turistici diretti in Sardegna è fortissimo. La Giunta della Regione Sarda fa bene a ricorrere presso la Corte Costituzionale, presso l’Unione Europea e in tutte le sedi possibili.  La Federazione delle Associazioni Sarde in Italia, che ha già promosso le manifestazioni di Torino e di Roma continuerà la sua protesta. Tutto il popolo sardo deve opporsi fortissimamente. La Sardegna deve cominciare sul serio a fare da sé e a contare sulle proprie forze. A cominciare dalla “Flotta sarda”.

3 risposte a “CONTRO LA BEFFA DELLA SVENDITA DELLA TIRRENIA, LA PRESA DI POSIZIONE DEL MONDO DELL'EMIGRAZIONE SARDA ORGANIZZATA”

  1. Sos chi ana attu custu jocu e custa catza ,sono calleddhos de mariane.Sono sos mantessi politicantes chi an fattu domo pro-domo,in cada cutzone de Sardinna, prumintindhe ummu de tottus sos colorese . Oje nos sono juchendhe a sa ruina. Candho los amus apperrere sos occros e ponnere sas manos e sa mente in pilisu,candho si intrata a dare su votu. Este cussu su tempus de los torrare a pè in terra. Son torrandhe sos barones e sa tirannia de paccos gurtujos. Si cherimus vene a itzos nostros e a sa Sardinna, nos divimus ischitare tottus in pari.

  2. Governo Berlusconi e il Ministro Matteoli sunu enemigos dichiarados de sos sardos!!!a cando a che los bettare a fora de sa terra nostra?ISCHIDA SARDIGNA!!!SARDOS LIBEROS RISPETADOS E UGUALES!!!

  3. A me nn meraviglia affatto tutto questo; abbiamo un governo regionale che nn conta NULLA, tantomeno Capellacci…uno che pende dalle labbra di Berlusconi, uno che nn conta nulla, un burattino del governo nazionale: in fondo ce lo ha affibbiato lui, no??…Solo che a votare ci siamo andati noi sardi, e ora ci lamentiamo…Ma QUANDO ci diamo una “svegliata” e prendiamo in mano il nostro destino ??…Evidentemente la storia nn ci ha insegnato nulla: subalterni eravamo prima e tuttora lo siamo; eh già !!! Nei secoli la NOSTRA terra di Sardegna è stata invasa da tutti, violata come una puttana e da puttana continua a essere trattata per colpa degli imbecilli che abbiamo delegato a governare la NOSTRA terra !!!…Ora ci lamentiamo tutti, dopo che i buoi sono scappati dalla stalla…. abbiamo venduto / svenduto la nostra dignità, il nostro destino, la nostra amata terra ai VANDALI MAGNACCI che schifosamente cagano la nostra isola con la promessa di posti di lavoro…Ma quali posti di lavoro???…La fame, il deserto…questa è la realtà!!! Continua l’emigrazione, i paesi si spopolano e così facendo stiamo REGALANDO la nostra terra a questi LADRI, stiamo prostituendo la NOSTRA TERRA : siamo la puttana di tutti e tutti tacciono…ora ci mettiamo a fare casino ??… Ma svegliamoci un po che è meglio…ogni anno si festeggia “Sa die de sa Sardigna” per ricordare la cacciata degli invasori….e nn possiamo dargli un calcio nel culo ora ?? Ma voi credete che Capellacci & cricca faccia casino per noi ??….Berlusconi gli da un calcio in culo e quello sta zitto !!!… In che mani siamo, per carità !! Sveglia gente !!!….SIAMO ALLA FAME e continuiamo a subire passivamente, purtroppo questa è la realtà…i pastori picchiati, le fabbriche chiuse, equitalia che ti sequestra tutto…insomma se nn lo avete capito, ci stanno dando un calcio in culo per mandarci via dalla nostra terra : fra poco saremmo noi a salire sui barconi per andare in Africa !!!!….. Ma dove è l’UNITA’ D’ITALIA ??…. Guardate la Padania cosa pretende per bocca dello “zombie” Bossi con catetere vescicale annesso per nn pisciarsi addosso, insieme a quel deficiente del figlio trota !!!!…E noi dobbiamo continuare a farci governare da personaggi come questi, patologicamente e irrimediabilmente irrecuperabili ??? Neppure nelle strutture dell’AIAS ce ne sono conciati così male…… Amen !!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *