TOTTUS IN PARI, 333: CARPE DIEM SARDEGNA (La presenza delle Istituzioni isolane alla Borsa Internazionale del Turismo di Milano)

Tottus in Pari, marzo 2011 - numero 333
Tottus in Pari, marzo 2011 - numero 333

Per visionare integralmente il numero 333 di TOTTUS IN PARI, cliccare sulla copertina nella colonna di destra.
Se vuoi entrare nella mailing list per ricevere la pubblicazione sul tuo pc,
richiedila a piffilandia@tiscali.it oppure a tottusinpari@tiscali.it

3 risposte a “TOTTUS IN PARI, 333: CARPE DIEM SARDEGNA (La presenza delle Istituzioni isolane alla Borsa Internazionale del Turismo di Milano)”

  1. Signore Massimiliano sono un Sardo residente in Argentina dallanno l947, normalmente ricevevo Il Messagero Sardo pero per le ultime informazione per ora non lo riceveremo, fin che cambie cualcosa. Ringrazio a Lei e tutti i suoi collaboratori che mi mandate tramite internet le notizie della cara Sardegna, e l! unico legame informativo che riceviamo da cuelle parti. Io ringrazio a Lei e a tutto il suo grupo di collaboratori a continuare cosi, e le notizie nostre che vi potranno servire ve le mandero, gia che cua a San Pedro abbiamo montato un parco di statue fatte da nostro fratello Graziano, ed io e il fratello Mario con la collaborazione di tutta la famiglia abbiamo fatto un museo anche con un settore de Sardegna, il parche si chiama ( El Sueño del Tano Sardo ) e la pagina di internet e http://www.elsuenodeltano.com.ar
    Informazioni sullo stesso pootete chiederle anche a tutti i Sardi di ARGENTINA che lo conoscono sia di Buenos Aires, Rosario. Moremo , Tucumal,
    Ora vi chiedo se e possibile la cortesia di farmi saperi cuelli ilustri SARDI che arrivarono ad essepre presidene di ITALIA dallanno 1945 fino ad oggi, ossia dopo finita l!ultima guerra..
    Sr. Perlato lo saluto a LEi e a tutti i suoi collaboratori

  2. Caro Massimiliano, intanto congratulazioni per il tuo eccellente lavoro, vedo che stai, state, facendo grandi progressi. Come immaginerai ho fatto e sto facendo molta pubblicità per TOTTUS IN PARI, tanto che continuamente ricevo delle richieste da parte dei nostri soci.

  3. Cappeddazzu ovvero Cappellacci nome italianizzato dai suoi avi in virtù di un asservimento alla -causa savoiarda-. Naturalmente non siamo quì per discutere del suo albero genealogico, ma oggi in tempi odierni, dobbiamo sapere con chi abbiamo a che fare.
    Già, Ugo Cappellacci conosciuto dal popolo Sardo con il sopranome di-Chi la visto!- La sua campagna elettorale all’insegna del silenzio con dietro la gigantografia del Bunga-presidente berlusconi. Il suo perenne sorriso da ebete stampato sul
    viso, come dire: guardate chi c’è dietro di me… Ospite di secondo piano a Villa Certosa che si divertiva un mondo a guidare le auto-scontro assieme a Giuseppe Cossiga nel Luna Park privato del satrapo arcoriano.. Appena eletto in risposta ad un giornalista che provocariamente le chiedeva:-allora, ha vinto il partito del mattone, aumenterà la volumetria del cemento nelle coste sarde?-
    Beh, rispose Ugo, il mondo và avanti! Ed oggi? In Sardegna la disoccupazione giovanile ha toccato la quota del 44,7%. E meno male che il mondo và avanti… Con la cementificazione selvaggia della nostra Sardegna, e ciò nonostante le 7000 seconde case di proprietà dei VIP italioti e non che ne usufruiscono solo per un mese all’anno…Ed ora in questa prima pagina di TOTTUS IN PARI devo deglutire la sua immagine che rappresenta solo se stesso alla Borsa Internazionale del Turismo di Milano. No Grazie!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *