MOSTRE NEL 2011 PER RICORDARE L'ANNIVERSARIO DELL'UNITA' DEL PAESE: STRAORDINARIA LA PARTECIPAZIONE AL CONCORSO F.A.S.I. "FRATELLI D'ITALIA"


di Bruno Culeddu

 

In occasione della ricorrenza del 150° anno dalla Unità d’Italia, la FASI ha inteso celebrare la commemorazione con la manifestazione “Fratelli d’Italia” 150° anniversario dell’Unità d’Italia celebrato per immagini, mostra su concorso a premi destinato ad illustratori, autori satirici e cartonisti italiani e stranieri. L’evento è stato inserito tra le iniziative ufficiali approvate dall’Unità Tecnica di Missione della Presidenza del Consiglio dei Ministri. La manifestazione si articolerà in tre momenti:

–       Concorso a premi per la miglior opera di illustrazione, grafica e satira sul tema dato: “l’Unità d’Italia”, e più in generale sulla rinnovata capacità evocativa dei concetti di solidarietà, libertà e Patria, che furono i principi politici e  ideali del Risorgimento, e sul destino del concetto di Nazione ed identità nazionale tra tensioni autonomiste, globalizzazione e multiculturalismo.

–       Selezione e premiazione delle opere in concorso. Tutte le opere pervenute saranno valutate da una giuria di esperti del settore, presieduta dal pubblicitario Gavino Sanna. La giuria selezionerà le opere da premiare e da esporre al pubblico. Le migliori opere saranno pubblicate in un catalogo.

–       Le cento migliori opere verranno esposte durante una mostra itinerante che sarà allestita nelle città di Torino, Firenze, Roma e Cagliari in occasione delle celebrazioni ufficiali del 150° anniversario dell’Unità.

–       Una selezione tematica delle opere verrà presentata in oltre 30 città italiane dove hanno sede le  Associazioni dei sardi collegate alla Fasi. La mostra verrà inoltre esposta all’estero dove fu più numerosa l’emigrazione italiana.

–       Intorno alla mostra potranno crearsi altri eventi toccando vari settori culturali: cinema e Unità d’Italia, musiche popolari dei 150 anni, la musica italiana e il Risorgimento, in particolare “l’opera lirica”, i convegni sulla storia d’Italia e sul contributo portato dalla Sardegna.

-Con il concorso Fratelli d’Italia” 150° anniversario dell’Unità d’Italia celebrato per immagini.  la FASI  ha inteso stimolare una riflessione originale sul tema della nascita della nostra Italia e ha voluto rendere fruibile, ad una cerchia di artisti  la più ampia possibile, l’esperienza della  partecipazione alle commemorazioni del 150° anniversario della Nazione.

La manifestazione è finanziata dalla Regione Autonoma della Sardegna e fruisce, oltre al Patrocinio del Ministro della Gioventù,  del Patrocinio e del supporto economico dei Presidenti del Consiglio Regionale della Sardegna, del Piemonte, della Toscana e del Lazio. Anche i Presidenti della Provincia di Torino, Firenze e Cagliari hanno concesso il Patrocinio e l’assistenza finanziaria. Inoltre è previsto il coinvolgimento dei Sindaci di Roma, Torino, Firenze, Cagliari per assicurarsi  sedi espositive adeguate e di prestigio.

Le ACLI Sardegna  e le Federazioni dei Sardi nel Mondo sono state coinvolte per far circuitare  la mostra  in Francia, Belgio, Olanda, Svizzera, Germania, Argentina, Brasile Australia. Allo scopo, tramite le Acli, saranno coinvolti i Comites, gli Istituti di Cultura Italiana all’Estero, i circoli ricreativi di tutti gli emigrati.

La prima fase dell’iniziativa  si è appena conclusa con la ricezione delle opere in concorso. Il risultato ottenuto è stato sorprendente. Hanno partecipato 489 artisti – 300 artisti italiani e 189 artisti stranieri in rappresentanza di 53 Paesi – inviando 1190 opere. Tra queste sono pervenute 5 sculture e 18 quadri. Per il numero degli artisti  partecipanti e per la qualità e quantità delle opere, “Fratelli d’Italia” 150° anniversario dell’Unità d’Italia celebrato per immagini si presenta come un momento unico nel suo genere. Il concorso e la mostra ben si adattano  a rappresentare i generi artistici “popolari” scelti dagli organizzatori per il concorso: l’illustrazione, la grafica, il fumetto e  la satira, spiega il carattere “plebiscitario” delle adesioni: 489 artisti con 1190 opere presentate. Il concorso infatti si presenta come uno dei più  importanti mai realizzato per il numero di artisti partecipanti e la quantità di opere acquisite. A garanzia della qualità della manifestazione e del rispetto che si deve assicurare all’assunto della celebrazione, è stato costituito un Comitato di Garanzia presieduto da Aldo Accardo, Presidente della Fondazione Istituto Storico “Giuseppe Siotto” di Cagliari, già Presidente del Comitato scientifico per le celebrazioni di Italia 150 in Sardegna. A Firenze, luogo dove opera il coordinamento del progetto un controllo di qualità viene garantito dalla supervisione del Prof. Francesco Margiotta Broglio e dal magistrato Pieluigi Onorato. La qualità delle opere pervenute è assolutamente ineccepibile. Il livello artistico dei partecipanti è molto alto: Benny, Krancic, Cattoni, Giuliano, Chiappori, Contemori, Origine, Gavino Sanna,  Interlenghi, Superbi, Mannelli, Staino, Beduschi, Marcenaro, D’Altan, Plantu di Le Monde: tutti hanno lasciato la liberatoria per la pubblicazione.  La proprietà resterà della FASI che li donerà a un paese della Sardegna (Burgos) per aprire un museo dell’illustrazione e della satira, che è assente nel panorama museale della nostra isola.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *