VIENNA, DOVE OGNI EDIFICIO RACCONTA LA STORIA IN EUROPA DEI SECOLI SCORSI: IL FASCINO DEGLI ASBURGO

il Belvedere, residenza degli Asburgo a Vienna
il Belvedere, residenza degli Asburgo a Vienna

di Valentina Telò

E’ una delle più prestigiose capitali europee e sorge sulle rive del Danubio. Elegante capitale dell’impero austro-ungarico, Vienna è una vivace città mitteleuropea dove arte, cultura e storia del presente e del passato si fondono in un unicum straordinario che coinvolge immediatamente chiunque si trovi a visitarla. Le origini antiche e il susseguirsi di diverse dominazioni tra cui anche quella romana, hanno conferito a Vienna un aspetto regale ed imponente rendendola una delle capitali più apprezzate d’Europa. Tra Seicento e Settecento, la città attraversa un lungo periodo di pace durante il quale diventa la culla dell’arte e della musica europea, quasi a voler sfidare la più famosa Parigi. E’in questo periodo che geni creativi come Mozart, Schubert, Beethoven, Haydn e molti altri ancora danno lustro a Vienna contribuendo a diffonderne la fama in tutto il mondo. E’ la “porta” che dall’Occidente conduce in Oriente, l’ingresso privilegiato dell‘est europeo al cuore del Vecchio Continente: questa è Vienna, splendida capitale austriaca dal glorioso passato imperiale. Se la posizione strategica è stata la causa delle tentate invasioni dell’esercito ottomano, la collocazione di assoluto rilievo in imperi di grande estensione ha lasciato in eredità alla città uno spirito cosmopolita ed una suggestiva struttura monumentale. Voluta così da sovrani “illuminati” che chiamarono a corte architetti geniali per farne una sontuosa capitale, Vienna è diventata nei secoli cornice speciale delle creazioni degli artisti più affermati.  Maestoso edificio in stile gotico, la Cattedrale di Santo Stefano è l’emblema religioso di Vienna. Gli edifici civili più importanti sono quelli all’interno del Ring, “l’anello” di sei chilometri voluto dall’Imperatore Francesco Giuseppe che racchiude nel cuore della città i principali simboli del potere di ogni tempo. Al suo interno sorge la vecchia Vienna asburgica con tutto il fascino dei suoi fastosi palazzi, le belle chiese e la splendida cattedrale di Santo Stefano, circondata da una vivace zona pedonale con strade fiancheggiate da eleganti negozi, da locali di ritrovo. Non solo l’Hofburg, sontuosa residenza imperiale prima con gli Asburgo e presidenziale adesso, di cui sono imperdibili gli Appartamenti imperiali e il Museo dell’Argenteria, ma anche l’imponente Municipio, edificio neogotico con la torre di quasi 100 metri, ed il Parlamento, ispirato all’architettura greca e preceduto da un insolito colonnato corinzio. Un discorso a parte merita l’Opera di Stato, teatro lirico in stile rinascimentale tra i più importanti al mondo; primo edificio ad essere completato all’interno del Ring, è stato ricostruito in tempi record dopo le distruzioni del 1945.  L’Ottocento fu il secolo durante il quale la città conobbe una grande espansione che dilagò all’esterno del Ring con enormi edifici. Le guerre mondiali l’hanno duramente provata, ma il fervente lavoro di ricostruzione che ha caratterizzato il dopoguerra, ha riportato la città ai suoi antichi splendori e dal 1979, Vienna è la terza sede dell’O.N.U. dopo New York e Ginevra. La città è circondata da diversi castelli, dimore dei vari regnanti, ha come simbolo della storia d’Austria il Castello di Schonbrunn che è la più famosa residenza estiva degli Asburgo. Il Castello (conosciuto per le leggendarie vicissitudini della Principessa Sissi) è legato a tutti gli avvenimenti storici degli ultimi secoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *