TROPPI I SOLDI CHE LA REGIONE SARDEGNA SPENDE PER L'EMIGRAZIONE? MUGUGNI (NON TROPPO SOMMESSI) NELL'ISOLA

Franco Manca, Assessore al Lavoro della Regione Sardegna
Franco Manca, Assessore al Lavoro della Regione Sardegna

ricerca redazionale

La Sardegna spende in materia di emigrazione, ogni anno, 4 milioni e mezzo di euro. Una cifra ingente che serve, per il 50%, a coprire i costi fissi dei circa 120 circoli di emigrati sparsi in tutto il mondo. Il fenomeno dell’emigrazione è cambiato rispetto agli anni Novanta, periodo in cui fu approvata l’ultima legge regionale in materia (1991), che ora, dopo vent’anni, va modificata.  L’esigenza di una normativa adeguata che riguardi anche il fenomeno dell’immigrazione è stata sottolineata dal presidente della Seconda commissione del Consiglio regionale Silvestro Ladu (Pdl), durante l’audizione dell’assessore regionale al lavoro Franco Manca sulla Consulta per l’emigrazione.  “L’emigrato di oggi – ha detto l’assessore Manca, favorevole all’ipotesi di una nuova legge – non parte più con la valigia di cartone ma con un notevole bagaglio cerebrale. Lasciano la Sardegna soprattutto giovani che vanno all’estero per studiare o per specializzarsi. Nel 2009 la Regione ha finanziato 1.300 borse di studio”. L’assessore ha sottolineato l’esigenza di trasformare i circoli. Scartata, visti i risultati poco soddisfacenti, l’esperienza di utilizzarli come intermediatori commerciali, si guarda a un loro possibile ruolo nel settore turistico. Rispondendo a una domanda dell’on. Simona De Francisci (Pdl), che chiedeva spiegazioni sul metodo di erogazione dei fondi, l’assessore Manca ha spiegato che da quest’anno i programmi per l’emigrazione prevedono che le risorse siano erogate solo dopo l’approvazione di progetti, valutati da un’apposita commissione istituita all’interno dell’assessorato. Quindi, le risorse dal 2010 sono assegnate solo sulla base di progetti che abbiano validità economica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *