RICORDO DI EMILIO LUSSU CON "UN ANNO SULL'ALTIPIANO" NELLE CELEBRAZIONI PER IL VENTENNALE DEL CIRCOLO "LA QUERCIA" DI VIMODRONE

La compagnia teatrale MAB di Cagliari introdotta dal Presidente de "La Quercia" di Vimodrone Gianpiero Fenu
La compagnia teatrale MAB di Cagliari introdotta dal Presidente de "La Quercia" di Vimodrone Gianpiero Fenu

di Michele Cossa

Continuando con le iniziative culturali per ricordare il ventennale della fondazione del circolo “LA QUERCIA”  di  Vimodrone. Presso l’Auditorium  si è voluto ricordare la figura di Emilio Lussu attraverso il suo libro “Un Anno sull’altipiano” con una rappresentazione teatrale della compagnia M.A.B  di Cagliari. La prima Guerra Mondiale , i Dimonios della Brigata Sassari e gli eventi della trincea. Il recital musico teatrale si sviluppa sui fatti della Grande Guerra, raccontati da uno dei suoi più grandi protagonisti, Emilio Lussu. I leggendari Dimonios  della Brigata Sassari 151° e 152° e gli eventi della trincea. La memoria, la poesia del ferro e del cognac, del fuoco e del sangue, mentre cadono le vittime sul fango dell’altopiano di Asiago. Una messa in scena essenziale, resa ricca dalle parole di un autore che si rivolta moralmente alla guerra e alla classe politica che la provoca. I suoni provocatori di chitarra e launeddas notoriamente strumenti di folklore,intrecciano la narrazione e parlano in questo viaggio immaginario con suoni assoluti. Daniele Monachella con la sua voce forte, decisa e suadente ha fatto vivere al numeroso pubblico presente l’emozione di quei giorni. La chitarra di Andrea Congia con i suoi suoni decisi e melodiosi allo stesso tempo. Le Launeddas di Andrea Pisu con il loro suono particolare e magico ha riportato con la loro musicalità il tempo passato con questo antichissimo strumento. Il folto pubblico accorso all’Auditorium ha gradito questa manifestazione, creando una forte emozione ricordando quegli episodi di guerra, che hanno visto protagonisti i soldati sardi, la Brigata Sassari e la figura di un grande sardo Emilio Lussu  e il suo AVANTI FORTZA PARIS. Al termine  come al solito gradito rinfresco con i tipici prodotti sardi  e un arrivederci alla prossima manifestazione nel nome del ventennale del circolo “LA QUERCIA”- 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *