TRE GIORNI DI GRANDE FESTA PER IL CIRCOLO "SU GENNARGENTU" DI HEILBRONN IN GERMANIA

Heilbronn
Heilbronn

ricerca redazionale

Grande successo al centro sardo “Su Gennargentu” di Heilbronn con il trio Dante Erriu, canto, Gianluca Tiddia, alla chitarra, e Jonathan Arba alle launeddas. Il gruppo si è esibito eseguendo brani estemporanei e brani tratti dal libro “Umbras Antigas” di Dante Erriu. La manifestazione è cominciata con canti e balli e la presentazione di prodotti sardi della ditta Valter Cocco.  È proseguita con la proiezione di video sulla Sardegna e un dibattito sull’isola e sulla emigrazione. E si è conclusa con una cena tipica sarda a base di agnello. Il trio di Dante Erriu ha eseguito: Canti a curba, gocius, mutetus frorius, ninnidus. Non è mancata la partecipazione del pubblico che si è esibito con il trio suscitando una suggestiva atmosfera. Nel corso della serata del sabato ha avuto luogo la presentazione del libro “Umbras Antigas” dell’animatore delle serate, Dante Erriu, di Silius.  Alla serata erano presenti, tra gli altri, il presidente del circolo “Su Gennargentu”, Doriano Senis e la vice presidente della Federazione dei circoli sardi in Germania Maddalena Fadda Vitolo. Dante Erriu ha poi donato una copia del libro alla biblioteca del circolo “Su Gennargentu”. A completare la magnifica serata ha provveduto Teresina Secci Erriu con la recitazione, rigorosamente in sardo, di poesie di sua composizione. L’apice è stato raggiunto quando la poetessa ha scandito i versi: “Frori de beranu” dedicata alla Beata Antonia Mesina di Orgosolo, creando nella folla che ha gremito il centro, una profonda emozione. Dulcis in fundo tutto coronato da un buffet di malloreddus, salsiccia, pecorino sardo, irrorato con Cannonau di Sardegna, che le signore “con amore e maestria” hanno preparato (a sa sarda). Il presidente, a nome del direttivo, ha ringraziato Dante Erriu e il suo trio, e Teresina Secci Erriu per aver allietato le serate con canti tradizionali, facendo vivere al pubblico presente, per un breve momento, le tradizioni della amatissima Sardegna. Nell’ambito della manifestazione il Consiglio direttivo ha pensato anche ai giovani che, che hanno gusti diversi. Per loro hanno invitato il gruppo “Las gallinas locas” di Nürnberg (composto da ragazze di origine sarda) che con le loro canzoni hanno rallegrato fino a tarda notte la serata. “Las gallinas locas” sta riscuotendo un crescente successo. Il Consiglio direttivo ha ringraziato i collaboratori e gli organizzatori che si sono prodigati per la riuscita della tre giorni dedicata alla Sardegna.  Un caloroso ringraziamento è stato rivolto ai rappresentanti del Comune della città di Heilbronn e ai circoli delle città vicine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *