Nel Campidano due concorsi: formaggi d'eccellezza e pascoli doc con la "Città del Bio"

di Massimiliano Perlato

 

Si sono svolti in Sardegna, a Villamar nella provincia del Medio Campidano, i due concorsi che Città del Bio organizza per offrire una vetrina alle migliori produzioni dei pecorini e formaggi bio. Quest’anno l’iniziativa si è spostata in Sardegna. Un giusto riconoscimento a questa terra di greggi transumanti e pascoli doc. Un appuntamento per far incontrare i produttori, intenditori, consumatori e appassionati, per degustare, confrontare e premiare il meglio dei formaggi di tutta Italia. I pecorini della Sardegna hanno incontrato e si sono confrontati con gli altri formaggi a latte ovino, le produzioni casearie tipiche delle più antiche tradizioni locali che hanno incontrato il meglio della produzione biologica. I concorsi si sono svolti nella splendida cornice del "Quartiere Maiorchino" del centro storico di Villamar, è stata anche l’occasione per ammirare la tipica architettura urbana con le tradizionali abitazioni campi danesi e i diversi monumenti tra cui la Chiesa romanica di San Pietro e il retablo cinquecentesco del maestro Pietro Cavaro. La manifestazione ha permesso, inoltre, di conoscere, grazie alla rassegna de Is Matzoccas, un simbolo oggi in disuso, ma nel passato particolarmente emblematico: il semplice bastone dei pastori, che diventa un vero e proprio cimelio sacro, arricchito da sculture lignee a tutto tondo. A fregiarsi dei riconoscimenti del premio sono stati i pastori e casari: ma con loro sono risultati vincitori anche i territori di grande qualità ambientale su cui hanno pascolato le pecore e le capre di tutta Italia. L’evento è stato anche l’occasione per dare risalto alla pecora nera che rappresenta una delle principali biodiversità presenti nel territorio del Medio Campidano. L’ovino di Arbus messo da parte per parecchio tempo, è di nuovo al centro dell’interesse. Ormai invia d’estinzione, in appena tre anni ha più che raddoppiato le presenze. A suscitare attenzione è il suo manto naturale e non solo per il colore. Una lana che, infeltrita con latte, olio d’oliva, miele e liscivia, arreda la casa, impreziosisce i gioielli ed entra nella linea beauty.

Una risposta a “Nel Campidano due concorsi: formaggi d'eccellezza e pascoli doc con la "Città del Bio"”

  1. Mi farebbe piacere collaborare con le vostre associazione. Abito ad Arbus e ho un Gruppo teatrale (Su Fazzoni) molto seguito nel Campidano, Vi potrei spedire i dvd se vi fa piacere. Scrivo Commedie, contus e poesie in ligua Sarda, e ho una rubrica sul giornale “La gazzetta del Medio Campidano”, Fatemi sapere se VI può interessare,

    Saludus MANNUS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *