Le "Giornate Sarde" giunte alla settima edizione ad Ostia per merito del circolo "Quattro Mori"

di Piero Nera (nella foto Maria Luisa Congiu)

 

Per quanto tutti abbiano letto o sentito palare o ascoltato sulle giornate sarde non si possono trasmettere le sensazioni provate totalmente,si devono viverle direttamente, assaporare in tutti i sensi tutto ciò che loro  trasmettono. Constatare la fragranza della Sardegna,con  la sua musica offerta con grazia da Maria Luisa Congiu,che con i sui canti armoniosi ha avvolto in un abbraccio musicale tutti i presenti è stato emozionante. Abbiamo rivissutole tradizioni storico culturale,con la conferenza su " San Giorgio Vescovo di Suelli" dove il Dott.Antonio Cordeddu ha ripercorso la vita e la storia nei paesi dove ha dimorato il Vescovo. L’esibizione dei gruppi folk "Le tradizioni Popolari" di Suelli e della "Associazione Abbasantese"  di Abbasanta hanno deliziato con i loro balli e canti e con la sfilata per le vie di Ostia non solo i visitatori della festa, ma  tutti i Lidensi .Con i Tenores di Torpè ,abbiamo accolto con allegria tutti coloro che hanno frequentato la festa nei suoi tre giorni. Per tutta l’intera manifestazione si è potuto gustare una cucina di antiche tradizioni,cercando poi di catturare la cutiosità dei presenti con il "Museo del grano"di Ortacesus diretto da Claudia Melis e con la "Mostra del pane"di Settimo San Pietro diretto da  Fadda Anna Rita e con l’Associazione  "Santu Engiu Tzaffaranu" di San Gavino Monrreale rappresenta da Fausto Gaboni. Abbiamo ripercorso le storie dei nostri avi attirando l’attenzione di tutti ma soprattutto degli alunni delle scuole,i quali si sono dilettati nell’impastare il pane,sotto l’attenda direzione di Claudia Melis e Graziella Pisu. Abbiamo cercato di mostrare e accogliere tutti con cortesia mostrando la bellezza di un isola la Sardegna,tanto lontana,quanto vicina con i suoi splendori che non hanno mai fine. Non importa quanto grande sia la determinazione a la sciare da parte qualche pregiudizio,perché Le Giornate sarde comunque sono riuscite a meravigliare con la loro vastità e pluralità,tutti colori che le hanno visitate. Per cui nulla è mai esattamente come si aspetta ma soltanto l’inaspettato vi accompagnerà fino alla prossima edizione. Canale 10 Tv locale di Ostia ha dato riprova della grandezza delle Giornate Sarde.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *