Iniziative del "Domo Nostra" di Cesano Boscone nel mese di gennaio

di Marinella Panceri

 

L’11 gennaio 2009 alle ore 16,00 presso la sede del Circolo in via Kuliscioff, verrà ricordato Fabrizio de Andrè nel decimo anniversario della sua morte, con la presentazione del libro "Hotel Suopramonte". Lo faremo in compagnia di Raffaella Saba (nella foto) autrice del libro.

 

 

Il 25 gennaio alle ore 16,00 sempre presso la sede del Circolo, in occasione della Giornata della Memoria, parleremo delle leggi razziali e gli ebrei di Sardegna. Coordinerà i lavori il dottor Paolo Pulina.

 

2 risposte a “Iniziative del "Domo Nostra" di Cesano Boscone nel mese di gennaio”

  1. QUERELLE SARDO DOC: Perfetta la risposta, fornita dalla redazione. Alcuni, forse, dimenticano che la lingua, serve per comunicare e si avvale – “se vogliamo” anche in questo caso – di prestiti… tant’è che ogni anno i vocabolari – compreso quello italiano – vengono aggiornati e arricchiti di neologismi… La lingua sarda è una lingua viva (si veda il “Nova Giolca/Jorca” dei nostri conterranei emigrati nel Novecento in America), che entrerà – si auspica! – nel linguaggio amministrativo, che temini adotterà per “computer”…. … attingerà a temini anglofoni o francofoni… molto facilmente il temine + naturale potrà essere l’ispanico “computeradora”

    così come dal latino ” Calendarium-ii” il sardo “calendariu”, uno dei sinonimi utilizzato da “Su Nuraghe” di Biella per il cadenzario 2009, oggetto di interessante precisazione nel blog di “Tottus in pari”…

    Neologismi e Latino: un apposito Ufficio vaticano aggiorna il vocabolario con l’aggiunta di nuovi lemmi…

  2. Accolgo ben volentieri l’invito della redazione, ma anche senza, l’avrei fatto sicuramente!

    Ho visto il libro su De André e quello i cui ricavi andranno in beneficenza per il piccolo Fabio, affetto dalla Sindrome di West e costretto a curarsi in Florida…

    Ho notato leggendo i commenti un certo signor Giacomo Mameli. Ma è l’autore de ‘La ghianda è una ciliegia’??

    Se è lui volevo fargli tanti complimenti perché il libro è molto bello!

    Saluti, a presto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *